Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 15 Novembre 2018, ore 00.40
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Festa della Musica, Bocchetti (Assaeroporti): "Musica cruciale per cultura e turismo"

Cultura, Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Gli aeroporti italiani, ENAC ed il settore del trasporto aereo accolgono con molto entusiasmo la Festa della musica 2018 che si terrà il 21 giugno. "Un inno alla gioia" per celebrare l'importanza della cultura ed i valori dell'accoglienza.

In occasione dell'evento, promosso dal Ministero della Cultura e Istruzione (MIBACT), abbiamo intervistato Maria Teresa Bocchetti, Segretario Generale di Assaeroporti, l'associazione che rappresenta i maggiori scali italiani.

21 giugno, Festa della Musica, molti aeroporti hanno aderito all'iniziativa, quanti sono e quali sono i principali eventi?

"Ci sono ben 22 aeroporti, con oltre 40 eventi", ha risposto la Bocchetti, facendo la lista di quelli che hanno partecipato alla manifestazione: Bari, Bergamo, Bologna, Cagliari, Catania, Cuneo, Firenze, Genova, Lamezia, Milano Malpensa, Napoli, Olbia, Palermo, Pantelleria, Perugia, Pescara, Pisa, Roma Fiumicino, Torino, Trapani, Trieste e Venezia.


E in particolare quali eventi sono stati programmati dagli aeroporti?


Ricordando che tutti gli eventi sono sul sito di ENAC e della manifestazione, Maria Teresa Bocchetti, ha voluto citare solo alcuni principali.

"All'aeroporto di Fiumicino abbiamo Ambrogio Sparagna che assieme all'Orchestra popolare italiana farà lo spettacolo "Taranta d'amore" e a Malpensa abbiamo Jannacci, un famoso jazzista che presenterà al piano un evento jazz, a Bergamo abbiamo una serie di eventi molto importanti legati alla figura di Gaetano Donizzetti e al Conservatorio che porta il suo nome".

"A Palermo abbiamo una bellissima iniziativa, perché è la prima volta che si suona in volo", ha affermato, spiegando "ci sarà un volo di Volotea dall'aeroporto di Genova all'aeroporto di Palermo Borsellino in cui un famoso jazzista suonerà in quella sede".

"All'aeroporto di Venezia abbiamo anche un concerto di musica jazz con Francesca Viario Trio e va ricordata anche la collaborazione dell'aeroporto di Torino con il Teatro Reggio e la collaborazione dell'aeroporto di Bologna con il Conservatorio locale e con un'orchestra che suonerà ben 35 elementi".

"Molto carina è anche la tre giorni organizzata dall'aeroporto di Napoli che partirà con una band organizzata dagli stessi operatori aeroportuali", ha precisato.


Qual è ruolo della musica per la cultura e la promozione turistica?

"Per la cultura italiana ha un ruolo molto importante, noi siamo le porte d'ingresso per tutti coloro che vengono nel nostro Paese per i motivi più vari e, soprattutto, per motivi turistici", ha spiegato la Bocchetti.

"La cultura è uno dei motivi principali che spinge al turismo", ha aggiunto, precisando che "presentare la musica al momento dell'ingresso in aeroporto ha una valenza fortissima perché rappresenta l'Italia e tutta la sua capacità di essere molto rilevante nelle arti in generale e nella musica in particolare".

"D'altra parte il settore aeroportuale dal punto di vista economico ha una rilevanza enorme", ha detto il segretario, sostenendo che "è molto importante che ci si muova con gli aeroporti per far capire al passeggero quanto sia importante l'Italia e quanto possa dare al sistema Paese".

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.