Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 25 Maggio 2019, ore 06.08
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Manovra, dal 1 aprile "reddito di cittadinanza" per 18 mesi rinnovabili

Impegno per il beneficiario di accettare almeno un offerta di lavoro con limiti di distanza da casa che aumenteranno ogni 180 giorni

Economia ·
(Teleborsa) - Dal primo aprile "reddito di cittadinanza" per 18 mesi con possibilità di rinnovo per un ulteriore uguale periodo. E' quanto previsto dalla bozza di Decreto per l'istituzione della misura in vigore, appunto, tra poco meno di tre mesi. E colore che otterranno di poter usufruire del beneficio, dovranno impegnarsi ad accettare almeno una delle tre offerte di lavoro congrue che verranno sottoposte.

La prima offerta di lavoro, nei i primi sei mesi di fruizione, dovrà riguardare un'occupazione entro i 100 km; la seconda offerta, tra il sesto e dodicesimo mese, porterà il limite a 250 km; la terza offerta, dopo il 12 esimo mese, riguarderà l'intera Italia. Sempre che il beneficiario risieda in nuclei familiari senza minori e dove non ci siano persone disabili.

Nel secondo ciclo di "reddito di cittadinanza", ovvero dal 19 ai 36 mese, tutti, anche con figli minori a carico, dovranno accettare l'offerta di lavoro su tutto il territorio nazionale, pena la decadenza del beneficio. Decadenza che farà si che si rimanga esclusi per 18 mesi. Solo dopo si potrà di nuovo accedere al beneficio.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.