Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 29 Marzo 2020, ore 04.45
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Venezuela, Governo ritira 8 tonnellate di oro

L'Esecutivo avrebbe ritirato almeno otto tonnellate d'oro dalla Banca Centrale di Caracas per venderlo illegalmente all'estero

Economia ·
(Teleborsa) - Si svuota il caveau del Venezuela. Secondo alcune indiscrezioni stampa, il Governo venezuelano avrebbe ritirato almeno otto tonnellate d'oro dalla Banca Centrale del Paese per venderlo illegalmente all'estero, come fatto altre volte in precedenza. A riferirlo sarebbe stato il deputato dell'opposizione Angel Alvarado.

L'agenzia Reuters riporta che nel 2018 sono state inviate in Turchia 23 tonnellate d'oro e altre 20 tonnellate sarebbero state ritirate dalle riserve della Banca Centrale di Caracas senza saperne la destinazione. Il Venezuela resterebbe, dunque, con circa 140 tonnellate d'oro di riserva, la quantità più bassa registrata negli ultimi 75 anni.

Intanto gli USA hanno annunciato che imporranno altre sanzioni a Caracas per aumentare la pressione sul presidente Maduro, mentre l'Ue chiede libere elezioni dopo che Juan Guaidò ha assunto i poteri dell'Esecutivo.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.