Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 24 Agosto 2019, ore 19.56
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Cooperative, contano 1,2 milioni di occupati in Italia

Le cooperative rappresentano anche un formidabile motore di integrazione per gli immigrati

Economia ·
(Teleborsa) - Una analisi importante, quella eseguita dall'Unione Europea delle Cooperative, su dati della Camera di Commercio di Milano. In occasione della Giornata Internazionale delle Cooperative, indetta dalle Nazioni Unite per sabato 6 luglio, è stato raccolto un dato che vedrebbe il superamento di 1,2 milioni di posti di lavoro nelle cooperative in Italia, dalla logistica alle pulizie civili e industriali, dal sociale all'edilizia, dai trasporti alla pesce.

UECOOP spiega che l'85% di addetti nelle cooperative hanno un contratto stabile a tempo indeterminato, con le assunzioni concentrate per il 58,5% nella fascia che va dai 30 ai 49 anni. Un assunto su 2 è donna, e il circa 66% ha un diploma di scuola secondaria. In totale, gli operai rappresentano il 64,8%, mentre gli impiegati il 30,8%, i restanti sono praticanti o dirigenti.

Le cooperative si sono rivelate come un formidabile motore di integrazione per migliaia di stranieri arrivati in italia, con quasi 636 mila persone che hanno acquisito la cittadinanza all'interno di un percorso fatto di occupazione, oltre che di doveri e diritti. Il lavoro - conclude UECOOP - è percepito da 6 italiani su 10 come una delle misure strategiche per l'inserimento dei migranti nella società nazionale.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.