Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 25 Agosto 2019, ore 00.06
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Australia, segnali di debolezza dal mercato del lavoro

Il tasso di disoccupazione è rimasto fermo al 5,2%, per il terzo mese consecutivo, e si confronta con il target al 4,5% o inferiore fissato dalla Reserve Bank of Australia per stimolare la crescita dei salari e l'inflazione

Economia, Macroeconomia ·
(Teleborsa) - La crescita dei posti di lavoro in Australia è stata più debole del previsto, nel mese di giugno, con il tasso di disoccupazione ben al di sopra dei livelli desiderati dalla banca centrale del paese.

Lo scorso mese, l'economia australiana ha creato appena 500 nuovi posti di lavoro, al di sotto della crescita di 9.000 posti di lavoro attesa dal consensus. A pesare è stato il crollo delle occupazioni part-time (-20.600) che ha messo in secondo piano l'aumento dei posti di lavoro full-time (+21.100 unità).

Il tasso di disoccupazione è rimasto fermo al 5,2%, per il terzo mese consecutivo, e si confronta con il target al 4,5% o inferiore fissato dalla Reserve Bank of Australia per stimolare la crescita dei salari e l'inflazione.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.