Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 22 Settembre 2019, ore 14.37
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Migranti, von der Leyen: "Decisi a rivedere la Convenzione di Dublino"

La Presidente della Commissione ha manifestato l'intenzione di rivedere le regole che obbligano i Paesi di primo approdo ad essere responsabili unici dell'esame delle domande d'asilo

Politica ·
(Teleborsa) - Possibie svolta nella questione relativa alla revisione della Convenzione di Dublino. Lo annuancia la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen durante il faccia a faccia con il Premier Giuseppe Conte.

La Convenzione, che definisce le competenze in materia di immigrazione su quale debba essere il primo stato a esaminare la domanda d'asilo, allo stato attuale declinerebbe le competenze sui principali Paesi di 'primo approdo', ovvero Spagna, Grecia e Italia, maggiormente interessati dai flussi provenienti dall'Africa e dal Medio-oriente.

"Voglio proporre un nuovo patto per le migrazioni e asilo, abbiamo bisogno di una nuova soluzione" - ha detto la presidente prima del bilaterale a Palazzo Chigi - "Vogliamo che le nostre procedure siano efficaci, efficienti ma anche umane - ha aggiunto - non è un compito facile, ma abbiamo capito tutti che non esistono soluzioni facili. È necessario rivedere il concetto di ripartizione degli oneri."

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.