Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 22 Settembre 2019, ore 16.02
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Open Arms: dopo no ad Algeciras, Spagna offre porto alle Baleari

Il Governo Sanchez aveva proposto prima lo scalo andaluso, ritenuto troppo lontano dalla Ong. Salvini: "No inaccettabile". Toninelli: la Guardia Costiera pronta ad accompagnarli

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - La Spagna interviene nella vicenda legata allo sbarco dei migranti a bordo della Open Arms, la nave della Ong spagnola ferma al largo di Lampedusa: mano tesa del Governo Sanchez che offre prima il porto di Algeciras, in Andalusia, poi, dopo il no del comandante dell'imbarcazione, Marc Reig, che ha a bordo 107 migranti, "che non ce la farebbero a sostenere un viaggio così lungo che richiederebbe almeno cinque giorni", rilancia con la più vicina Mahon, sull'isola di Minorca (Baleari). Lo scrive El Pais. Mahon si trova a quasi 1.000 km da Lampedusa. Il comandante non ha ancora risposto, precisa il giornale.

L'IRA DI SALVINI: NO INACCETTABILE - "La Ong spagnola rifiuta il porto offerto dalla Spagna! Incredibile e inaccettabile, organizzano crociere turistiche e decidono loro dove sbarcare??? Io non mollo, l'Italia non è più il campo profughi d'Europa". Aveva scritto su Twitter il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, a proposito della vicenda Open Arms e dell'offerta di Algeciras.


TONINELLI: GUARDIA COSTIERA PRONTA A SCORTARLI - "Un Paese che consente ad una Ong di issare la propria bandiera su una nave, poi non si può girare dall’altra parte. Grazie dunque alla Spagna per aver offerto un porto alla Open Arms, anche se con troppi giorni di ritardo. La nostra Guardia Costiera è ora a disposizione, ed è pronta ad accompagnare l’Ong verso il porto spagnolo, con tutto il sostegno tecnico necessario, per far sbarcare lì tutti i migranti a bordo.Auspico che il comandante della nave non si opponga. Sarebbe del tutto incomprensibile.
In generale, basta con questi tira e molla con Paesi Ue che puntualmente fanno finta di non vedere e non sentire e lasciano sola l’Italia a gestire il fenomeno migratorio che, invece, riguarda tutta l’Europa. È quanto mai necessario e impellente cambiare il Regolamento di Dublino". Questa la nota ufficiale del ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli.

La Francia, intanto, accoglierà 40 migranti della Open Arms. Lo ha detto il Ministero dell'Interno francese alla France Presse, secondo quanto riporta un tweet dell'agenzia di stampa.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.