Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 22 Ottobre 2019, ore 04.26
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Cambi, Yuan su nuovi minimi da 11 anni e mezzo

Finanza ·
(Teleborsa) - Prosegue la svalutazione dello Yuan sui mercati internazionali, di riflesso ai nuovi scenari relativi alla politica monetaria ed alla crescita economica.

La Cina infatti sembra per ora la più penalizzata dalla guerra commerciale dichiarata da Trump, con riflessi pesanti sulla crescita economica, mentre resta aperta la possibilità che il Presidente USA possa andare avanti con una guerra valutaria, esercitando pressioni per un deprezzamento del dollaro.

Oggi si apre il meeting delle banche centrali a Jackson Hole, un appuntamento consueto di fine estate, che quest'anno assume contorni particolari, in vista della riunione della Fed di settembre. Il Presidente della banca centrale USA, Jerome Powell, potrebbe chiarire se in quell'occasione ci sarà un nuovo taglio dei tassi o no.

Frattanto, il cambio dello yuan si è portato su minimi da 11 anni e mezzo a 7,0992 contro dollaro, mentre il fixing giornaliero della banca centrale cinese ha indicato un valore di 7,0572 USD.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.