Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 12 Novembre 2019, ore 14.08
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Def: deficit-PIL al 2,2% nel 2020

Oggi il Cdm per il varo della Nadef, L'indebitamento tendenziale a quota 1,5%-1,6%

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - Il deficit/PIL programmatico sarà indicato al 2,2% nella Nota di aggiornamento del Def che il governo si appresta a varare nel Consiglio dei ministri in programma per le 18.30. Lo riferiscono fonti di governo. L'indebitamento tendenziale per il 2020 dovrebbe fermarsi a quota 1,5%-1,6%. La cosiddetta "flessibilità" sarà quindi pari a 6-7 decimali di PIL, circa 11 miliardi di euro.

Intanto dal premier Giuseppe Conte è arrivata l'assicurazione che non ci sarà alcun aumento dell'IVA. "Oggi portiamo la Nadef in Cdm: è il primo documento ufficiale che preannuncia la manovra di bilancio e la prima buona notizia è che sterilizziamo l'Iva. I 23 miliardi ci sono: ora stiamo completando perché c'è ancora qualche copertura che ci manca ma siamo molto ambiziosi", ha dichiarato il presidente del Consiglio ai cronisti davanti a Palazzo Chigi, dove è in corso un vertice con i ministri Luigi Di Maio e Lorenzo Guerini.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.