Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 15 Dicembre 2019, ore 04.31
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Carlo Cracco: "La cucina è Universale e l'Italia ha perso il primato"

Lo ha dichiarato lo Chef ottenute le "Tre forchette" del Gambero Rosso e in corsa per le Stelle Michelin. Sua ricetta ideale per l'estero: "Mix di creatività e italianità"

Agroalimentare, Economia ·
(Teleborsa) - Per Carlo Cracco, Chef italiano da tempo sulla cresta dell'onda, non ci sono dubbi: "Non c'è più solo il primato italiano. La cucina è ormai diventata universale. Nel tempo la cucina si evolve da sola. Non segue le persone ma il suo spirito che è la contaminazione di culture, sapori, esperienze. Proprio per questo anticipa e detta tendenze".

Un'opinione, questa di Carlo Cracco, espressa subito dopo aver ottenuto il riconoscimento delle "Tre forchette" del Gambero Rosso e in corsa per le stelle Michelin. Lo Chef ha tenuto a precisare che il ristorante "non è una Chiesa, dove si crede o non si crede". La sua ricetta ideale è proporre ai mercati esteri, un mix di creatività e di italianità.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.