Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 25 Gennaio 2020, ore 11.22
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Manovra, Castelli: più fondi a disabilità e non autosufficienza

Ullteriori 30 milioni nel 2020

Economia ·
(Teleborsa) - "Aumentiamo la dotazione del Fondo per la disabilità e la non autosufficienza di ulteriori 30 milioni nel 2020. Complessivamente la dotazione del Fondo sarà pari a 80 milioni di euro nel 2020, 200 milioni nel 2021 e 300 milioni euro annui a decorrere dal 2022".

Lo ha detto il Vice Ministro dell'Economia e delle Finanze, Laura Castelli, illustrando alcune novità che verranno introdotte in Manovra attraverso gli emendamenti presentati nella giornata di ieri, lunedì 9 dicembre.

Sempre ieri, è arrivata la nota del Ministro per la Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, al termine del tavolo a Palazzo Chigi con i sindacati sui temi della PA."Esprimo soddisfazione per la sensibilità mostrata dal Governo che, in condizioni oggettivamente non facili, mette altri 200 milioni a regime sul piatto del rinnovo dei contratti del pubblico impiego. Si tratta di un ulteriore sforzo che porta la dotazione a 3,4 miliardi circa, sempre a regime, e che crea condizioni ancor più favorevoli per un pronto avvio della contrattazione".

"La disponibilità del Governo ad aumentare le risorse per il rinnovo del contratto del Pubblico impiego è una "novità" e "un fatto positivo anche se non ancora sufficiente per poter andare sulla strada della difesa del potere d'acquisto", ha detto Maurizio Landini, Segretario Generale CGIL.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.