Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 18 Febbraio 2020, ore 16.14
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Parma Capitale della Cultura 2020. Mattarella: "La cultura si nutre di confronto"

All'inaugurazione il Capo dello Stato ha assistito anche alla Turandot di Giacomo Puccini

Economia ·
(Teleborsa) - Parma Capitale della Cultura 2020: hanno preso il via al Teatro Regio gli eventi che si susseguiranno per tutto l'anno fra mostre, concerti, spettacoli e dibattiti, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, del Sindaco di Parma Federico Pizzarotti, del Governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini e dell'Assessore alla Cultura Michele Guerra.

Intervenendo alla cerimonia inaugurale, il Presidente Mattarella ha sottolineato che "la cultura definisce il segno distintivo di ogni comunità ed è tutt'altro che una condizione statica, immobile, inerte. Perché si nutre di confronto, si sviluppa nel dialogo e nelle relazioni". La cultura - ha aggiunto - è "più ricca quando si apre alla conoscenza e al rispetto delle differenze".

Successivamente il Capo dello Stato ha inaugurato, al Palazzo del Governatore, la mostra "Time Machine. Vedere e sperimentare il tempo", poi ha visitato, a Palazzo Pigorini, la Mostra "Parma è la Gazzetta. Cronaca, cultura, spettacoli e sport: 285 anni di storia", dedicata alla storia del quotidiano fondato nel 1735, prima di assistere al Teatro Regio all'esecuzione della "Turandot" di Giacomo Puccini.

Parma ha iniziato il percorso verso la candidatura nell’estate 2017, per sottolineare la sua vocazione di città "smart" ed internazionale. Tema chiave di Parma 2020 è "La cultura batte il tempo", per sottolineare la sua multiculturalità, l'importanza dell'inclusione e della sostenibilità ed anche il grande spazio offerto all'innovazione. La sua elezione, giunta al termine di un lungo e proficuo cammino, è avvenuta il 16 febbraio 2018 ad opera del Ministero per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo.

"Costruiremo spazi e tempi di incontro e di dialogo, riconoscendo la ricchezza multiculturale della nostra storia trasformando con essa il nostro sguardo sull'oggi". Questo il concetto enunciato dal Sindaco di Parma, Federico Pizzarotti e dall'Assessore alla Cultura Michele Guerra nel promuovere gli eventi di quest'anno.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.