Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 30 Marzo 2020, ore 05.30
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Virus Cina: CdM dichiara stato emergenza per 6 mesi, stanziati 5 milioni

Dopo i due casi di coronavirus registrati in Italia

Economia, Salute e benessere ·
(Teleborsa) - Dopo i due casi di Coronavirus registrati in Italia il Consiglio dei ministri ha deliberato lo stato di emergenza nazionale per 6 mesi e il conseguente stanziamento iniziale di 5 milioni di euro per affrontare l'emergenza.

Lo stato di emergenza, previsto dalla legge n. 225 del 1992 sulla Protezione civile, è un provvedimento del Consiglio dei ministri con il quale il Governo esercita dei "poteri sostitutivi" degli enti locali in situazioni di particolare rischio. Con lo Stato di emergenza si garantiscono interventi immediati a favore della popolazione e del territorio con mezzi e poteri straordinari e lo stanziamento di importi ad hoc.

Il CdM si è riunito oggi d'urgenza, in seguito all'approdo del virus cinese in Italia. Una emergenza che non è solo italiana, ma globale, secondo l'Organizzaizone Mondiale della Sanità, che certifica per ora 213 decessi in Cina, di cui 43 avvenuti in sole 24 ore, ed oltre 8 mila casi di contagio. In USA c'è stato poi il primo contagio uomo-uomo.

Frattanto, l'ENAC ha sospeso tutti i voli fra Italia e Cina, in base a quanto deciso dalle Autorità sanitarie nazionali quale misura estrema d'emergenza.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.