Giovedì 24 Giugno 2021, ore 03.18
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Turismo, Garavaglia: "Green Pass e accordi bilaterali per far tornare turisti stranieri"

Nel suo intervento al Forum Ansa il ministro sulla necessità di sfruttare le potenzialità della rivoluzione digitale per sostenere il settore

Economia, Turismo ·
(Teleborsa) - "La nota di aggiornamento del Def sarà in miglioramento, soprattutto perché riprendono i servizi, e quindi riprende anche il turismo. Ci vorrà un pò di tempo per tornare ai dati 2019, ma ci sono due dati positivi: una novità è il vaccino, che ci consente di riaprire e non chiudere più a settembre, la seconda novità è che tornano i flussi di stranieri, anche se non al 100% e con un ritorno più diluito nel tempo". È quanto ha affermato il ministro del Turismo Massimo Garavaglia nel corso del Forum Ansa "Riparte il turismo, riparte l'Italia".

"Quello che serve è far tornare i flussi turistici, soprattutto gli stranieri, e lo stiamo facendo con il Green Pass e con gli accordi bilaterali con gli Stati" ha sottolineato Garavaglia ricordando che gli americani stanno cominciando a tornare in Italia, a partire da agosto e settembre.



"Sono gli operatori che fanno il PIL, il governo fa le regole, può mettere gli operatori nelle condizioni migliori. La prima cosa è organizzarsi, già aver fatto il ministero del Turismo è importante. L'altro aspetto è tornare a investire e lo facciamo con il Pnrr. Poi serve un sano rapporto con le regioni per spingere il marchio italiano nel mondo. L'ultima cosa è la rivoluzione digitale, che è essenziale per il futuro" ha spiegato il ministro parlando degli elementi necessari per la ripartenza del turismo in Italia.

In particolare Garavaglia ha posto l'accento sulla rivoluzione digitale e sulla necessità di sfruttarne le potenzialità per sostenere la ripartenza del settore turistico. "Il punto centrale – ha affermato Garavaglia – è la rivoluzione digitale. Bisogna far conoscere le singole realtà, cosa che non è affatto scontata. C'è una scarsa conoscenza delle varie realtà italiane ed il digitale è fondamentale, occorre insistere su una promozione digitale più attiva per far ripartire le città d'arte e far tornare gli stranieri".

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.