Facebook Pixel
Lunedì 24 Gennaio 2022, ore 11.53
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Sustainability Day, nel 2020 ACEA ha generato 3,1 miliardi di valore aggiunto

La multiutility romana resta fortemente impegnata sulla transizione ecologica. Gola: Porre attenzione non solo all'ambiente ma anche agli aspetti sociali

Energia, Finanza, Sostenibilità ·
(Teleborsa) - Il Sustainability Day Acea mette in luce che la multiutility romana ha un ruolo centrale nell'economia italiana, in termini di valore creato ed occupazione, ed è fortemente impegnata nella transizione ecologica, che costituirà la base su cui costruire il prossimo Piano industriale, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU. A questo scopo ACEA mantiene un dibattito continuo con tutti gli stakeholders su temi cruciali come la decarbonizzazione, la mobilità sostenibile, la tutela delle risorse idriche e l'economia circolare.



Alla terza edizione del Sustainability Day Acea, svoltosi questa mattina presso la "Lanterna" di Roma, è intervenuta anche la Ministra delle Pari Opportunità Elena Bonetti, che ha voluto porre l'attenzione sull'importanza dell'empowerment delle donne in questo processo di transizione ecologica e sostenibile e sulla necessità di un reskilling.

Presentato anche uno studio di The European House - Ambrosetti sul contributo di ACEA per la creazione di valore e lo sviluppo sostenibile del Paese. Dalla ricerca emerge che, nel 2020 sono stati generati 3,1 miliardi di valore aggiunto sul PIL e che ogni Euro di valore aggiunto generato da ACEA ne attiva ulteriori 1,22 Euro nell’intero ciclo economico.

“Le sfide poste dalla transizione ecologica richiedono una risposta comune per mettere in campo iniziative ispirate ai più moderni paradigmi dello sviluppo sostenibile, attente non solo all’ambiente ma anche all’impatto sociale", ha sottolineato l’Amministratore Delegato di ACEA, Giuseppe Gola, aggiungendo "con investimenti pari a 907 milioni, ACEA si posiziona tra le prime 15 aziende del comparto industriale italiano, con un valore in forte crescita nell’ultimo quinquennio, pari a +14,4% medio annuo”.

Analizzando l'attività del Gruppo ACEA nel 2020, il report Ambrosetti mette in luce alcune delle attività che hanno avuto un maggiore impatto sull’ambiente e sulla lotta al cambiamento climatico, fra cui l’utilizzo di fonti rinnovabili, che roppresenta il 68% del totale prodotto ed ha evitato l’emissione di 210.000 tonnellate di CO2, pari alla quantità assorbita in un anno da 10,5 milioni di alberi, tre volte quelli attualmente presenti in tutti i capoluoghi italiani. Nel settore idrico, ACEA è primo player nazionale per numero di abitanti serviti (9 milioni dislocati in 5 regioni), per investimenti (1,7 miliardi di Euro negli ultimi 5 anni) e per chilometri di rete di distribuzione (oltre 53 mila km parei a quattro volte la distanza andata e ritorno tra Roma e New York) ed è impegnata in una gestione sostenibile dell’acqua attraverso la tutela della risorsa idrica, l’efficientamento delle reti e il contenimento delle perdite. Sul fronte del trattamento dei rifiuti, infine, ACEA ha lavorato circa 1,45 milioni di tonnellate di rifiuti, posizionandosi quale operatore di riferimento per l’Italia Centrale.

In ambito sociale, la forza lavoro di Acea, composta da oltre 7.500 persone, registra la terza performance per crescita occupazionale tra le aziende industriali italiane nell’ultimo quinquennio. Considerando anche gli impatti indiretti e indotti, il contributo occupazionale totale raggiunge i 27.000 posti di lavoro equivalenti: per ogni occupato diretto di Acea si attivano, infatti, 2,5 ulteriori posti di lavoro.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.