Facebook Pixel
Giovedì 29 Settembre 2022, ore 07.54
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Basket Bond: terza tranche del programma UniCredit - CDP da 200 milioni

Dedicato alle filiere strategiche italiane

Economia ·
(Teleborsa) - Finanziare i piani di sviluppo delle imprese appartenenti alle filiere strategiche dell’economia italiana, sostenere le eccellenze e favorirne l’accesso al mercato dei capitali: sono questi i principali obiettivi del ‘Basket Bond di filiera’, il programma da 200 milioni lanciato da UniCredit e Cassa Depositi e Prestiti (CDP) a marzo 2021 e che grazie alla terza emissione arriva a sostenere con 67 milioni 12 imprese: otto del settore vitivinicolo e quattro della produzione cinematografica.







La nuova tranche da 25 milioni - si legge nella nota - riguarda sei imprese appartenenti ai settori del vino e della cultura, che hanno emesso minibond di durata pari a sei anni, raccogliendo risorse utili a finanziare i piani di investimento e sviluppo.



Grazie a questa emissione, le aziende vitivinicole Barone Ricasoli, Cantine Ermes, Cantine Paololeo, Mastropasqua International, Tenute Piccini e la società di produzione e distribuzione cinematografica Minerva Pictures Group finanzieranno, tra l’altro, l’acquisto di nuovi impianti e macchinari, gli investimenti per l’aumento della capacità produttiva, la promozione e la commercializzazione dei prodotti, i nuovi programmi di sviluppo orientati a sostenere l’espansione delle attività produttive e la crescita aziendale in Italia e all’estero.


"Con questa nuova tranche di emissioni mobilitiamo importanti risorse per 6 aziende appartenenti a due dei settori più rappresentativi del Made in Italy nel mondo. Anche grazie a questa iniziativa UniCredit si conferma banca leader in Italia nel favorire l’accesso delle PMI e MidCap al mercato dei capitali, favorendo la diversificazione delle fonti di finanziamento e incoraggiando una maggiore maturità finanziaria del nostro sistema imprenditoriale verso forme di finanza innovative”, dice Remo Taricani, Deputy Head di UniCredit Italia,



Per Massimo Di Carlo, Vice Direttore Generale e Direttore Business di CDP "Con questa operazione, CDP fa un ulteriore passo nel percorso di sostegno alla crescita e all’internazionalizzazione delle imprese attraverso strumenti di finanza alternativa dedicati alle filiere strategiche, come quelle vitivinicola e culturale, che rappresentano due tra le eccellenze italiane nel mondo. I risultati raggiunti sono un’ulteriore riprova della capacità di innovazione finanziaria di CDP e della volontà di accompagnare sempre più aziende nel mercato dei capitali, in linea con il Piano Strategico 2022-2024”.


CDP e UniCredit, agendo in qualità di anchor investor dell'operazione, hanno sottoscritto ciascuna il 50% dell'ammontare complessivo, così come era avvenuto nelle due precedenti emissioni del programma. La prima operazione, di importo pari a 21 milioni, aveva visto protagoniste tre imprese vitivinicole, mentre la seconda tranche, sempre da 21 milioni, aveva interessato tre imprese attive nel settore della produzione cinematografica e televisiva.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.