Facebook Pixel
Sabato 26 Novembre 2022, ore 10.36
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Scuola, al via i rientri. Famiglie alle prese con il caro libri: fino al +3% per la prima media

Economia, Scuola ·
(Teleborsa) - Si torna a scuola. Le prime a riaprire le classi sono state le scuole dell’infanzia di Lombardia e Trentino e gli istituti della provincia di Bolzano. Nei prossimi giorni torneranno tra i banchi di scuola gli studenti delle altre regioni: 12 settembre per quelli di Abruzzo, Basilicata, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Veneto, provincia di Trento; 13 settembre per la Campania; 14 settembre entreranno in aula i ragazzi della Calabria, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Umbria; 15 settembre Emilia-Romagna, Lazio, Toscana e , infine, il 19 settembre varcheranno la soglia delle scuole gli studenti siciliani e valdostani.

L’inaugurazione ufficiale del nuovo anno scolastico, alla presenza di Sergio Mattarella e del ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, è prevista il prossimo 16 settembre a Grugliasco (Torino), all'Istituto di Istruzione Superiore "Curie-Vittorini".

Con il ritorno a scuola tornano i conti delle famiglie per l'acquisto del materiale necessario e dei libri di testo. Dal monitoraggio effettuato dall'Onf-Osservatorio Nazionale Federconsumatori i costi del materiale scolastico registrano un aumento medio del +4,3% rispetto al 2021. Complessivamente la spesa per il corredo scolastico (più i "ricambi") ammonterà quest'anno a circa 571,60 euro per ciascun alunno. Salgono anche i costi dei libri: per ogni studente in media si spenderanno 481,04 euro per i testi obbligatori a cui aggiungere almeno due dizionari con un aumento del 2%. Il calcolo è effettuato prendendo in considerazione le diverse classi delle scuole medie inferiori, licei ed istituti tecnici.

Le spese sono particolarmente alte per gli alunni delle classi prime: uno studente di prima media spenderà mediamente per i libri di testo +2 dizionari 443,03 euro (+3% rispetto allo scorso anno). A tali spese vanno aggiunti 571,60 euro per il corredo scolastico ed i ricambi durante l'intero anno, per un totale di 1.014,63 euro. Secondo la stima di Federconsumatori un ragazzo di primo liceo spenderà per i libri di testo e 4 dizionari 683,46 euro (+2% rispetto allo scorso anno), a cui aggiungere la spesa per il corredo scolastico ed i ricambi, per un totale di ben 1.255,06 euro.

Spese a cui si aggiungono i costi da sostenere per l'acquisto di pc, laptop e altri strumenti tecnologici: dallo studio effettuato dall'Osservatorio Nazionale Federconsumatori è emerso, infatti, che tra computer, webcam, microfono, antivirus, programmi base una famiglia spende da 369,88 euro a 3.756,98 euro (considerando per antivirus e programmi i costi su base annua).



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.