Facebook Pixel
Giovedì 29 Febbraio 2024, ore 17.04
Azioni Milano
09 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Generali, ad Avellino per il progetto "Vite: Storie di Felicità"

Nardi (Generali Italia): "Fondazione della Felicità ETS mette al centro le persone e il loro benessere, come lo facciamo noi di Generali"

Economia ·
(Teleborsa) - Aiutare i ragazzi delle scuole superiori a costruire un futuro più felice e migliore, grazie a competenze e strategie pratiche da applicare nella quotidianità: è l’obiettivo principe del tour “Vite - storie di felicità” con il progetto “Chi è felice non bulla, non sballa e… non molla” promosso e realizzato dalla Fondazione della Felicità ETS, in collaborazione con Generali e patrocinato dal Comune di Avellino, che il prossimo 17 novembre porterà sul palco del Palasport Giacomo del Mauro Walter Rolfo con il suo esclusivo show accompagnato dagli interventi di Vanni De Luca, Raffaello Corti, in arte Faccestamagia, Julie Puissant.






L’evento, completamente gratuito, coinvolgerà la città di Avellino venerdì con uno spettacolo che inizierà alle ore 10.00, riservato esclusivamente ai giovani delle scuole superiori campane, e uno spettacolo serale alle ore 21.00 aperto a tutta la cittadinanza. Sabato 18 novembre dalle ore 9.00 alle ore 18.00 si terrà l’iniziativa “Vite: Storie di Felicità” ideata e progettata da Generali: un invito al pubblico a sedersi su un bellissimo divano posizionato presso la Villa Comunale e a raccontare i propri momenti felici. In caso di maltempo l’incontro si svolgerà presso il Teatro Eliseo.




Agli eventi - spiega la nota - si aggiunge un lavoro capillare nelle classi delle scuole guidato dai professori, che accompagnano i ragazzi in un percorso di crescita e consapevolezza supportati da un manuale e un’App. L’App, sviluppata in collaborazione con il Politecnico di Torino e con Deloitte, oltre alla funzione formativa, è stata progettata per rilevare, grazie a un motore semantico, lo stato d’animo dei ragazzi



"Vogliamo dare il nostro contributo per far sì che a scuola insegnino a gestire anche i problemi personali delle ragazze e dei ragazzi: controllare l’ansia, superare periodi difficili, progettare sogni e futuro – dichiara Walter Rolfo, Presidente della Fondazione della Felicità – Vogliamo aiutare le nuove generazioni a essere felici e a costruirsi il miglior percorso di vita possibile".

“Dopo il successo delle tappe precedenti, siamo ad Avellino con il tour “Vite: Storie di Felicità”, un progetto che conferma la nostra ambizione: essere Partner di Vita delle comunità in cui operiamo – afferma Arianna Nardi, Responsabile Marketing di Generali Italia. Un impegno concreto che si pone l’obiettivo di far incontrare i nostri Agenti e Consulenti, i cittadini, riempiendo le Piazze italiane e dando vita a esperienze uniche e tangibili sul territorio. Fondazione della Felicità ETS mette al centro le persone e il loro benessere, esattamente come lo facciamo noi di Generali grazie all'azione quotidiana dei nostri consulenti di valore”.




“Siamo ad Avellino con il tour “Vite: Storie di Felicità”, un’iniziativa che ci ha già visti incontrare i cittadini di Cuneo, Padova e Perugia – afferma Gabriele Tedesco, Direttore Vendite di Generali Italia. Il nostro ruolo è essere Partner di Vita delle comunità in cui operiamo anche con eventi come questo, attraverso il quale i nostri Clienti possono vivere concretamente la vicinanza dei nostri Agenti e Consulenti. "Vite: Storie di Felicità" è un progetto reso possibile dalle nostre Agenzie sul territorio che coinvolgono i collaboratori e la cittadinanza per vivere assieme un’esperienza unica nel suo genere”.

Due milioni e mezzo di persone più felici, in Italia, in cinque anni: questo l’obiettivo della Fondazione della Felicità ETS, spiega la nota. Nata nel 2022, grazie alla volontà di un gruppo eterogeneo di professori universitari, coach, professionisti ed esperti di neuroscienze, "la Fondazione della Felicità ETS vuole creare un futuro migliore, dove ognuno abbia il diritto di essere felice, a prescindere dalla cultura della famiglia di origine, dal luogo di nascita e dal ceto".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.