Facebook Pixel
Milano 23-apr
0 0,00%
Nasdaq 23-apr
17.471,47 +1,51%
Dow Jones 23-apr
38.503,69 +0,69%
Londra 23-apr
8.044,81 +0,26%
Francoforte 23-apr
18.137,65 +1,55%

Autotorino, nel 2023 il fatturato supera i 2 miliardi di euro (+24%)

Economia
Autotorino, nel 2023 il fatturato supera i 2 miliardi di euro (+24%)
(Teleborsa) - Autotorino, top dealer automotive già presente in 5 regioni (Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Veneto e Friuli-Venezia Giulia) e che presto ne raggiungerà una sesta, si appresta a chiudere l’anno con grandi risultati frutto dell’importante lavoro dei 2.300 collaboratori, riuniti per l’annuale convention: oltre 63mila vetture vendute e più di 600.000 interventi d’officina per un fatturato superiore ai 2 miliardi (+24% sul 2022).

Le persone sono state il vero motore dell’azienda, che ha infatti deciso di dedicare alla Squadra iniziative di welfare per un valore aggiuntivo di 2,1 milioni di euro, quale riconoscimento degli obiettivi raggiunti, inserendo anche un programma interno “Family Care” indirizzato al sostegno della genitorialità, supportando e incentivando le famiglie dei collaboratori con un contributo di 3.000 euro per ogni figlio nato nel 2023 e/o che nascerà nel 2024.

Risultati che si sono concretizzati in un 2023 dal mercato trainante ed in crescita rispetto al 2022, anche grazie al ridimensionamento del tempo d’attesa sulle consegne. In questo scenario, chi si è rivolto ad Autotorino ha scelto principalmente il nuovo, che rappresenta il 54% delle auto vendute. Cresce inoltre l’interesse per l’ampia offerta dell’usato proposta nelle 64 sedi del gruppo, grazie all’introduzione di nuove formule All-Inclusive.

“Abbiamo la consapevolezza che il mondo si trasforma, ogni giorno con piccole e grandi evoluzioni. La forza di Autotorino è la capacità di guardare al futuro, ideando linee di sviluppo e nuovi servizi, diversi e innovativi rispetto al mercato. Anche il prossimo anno concretizzeremo questo approccio nella volontà di cambiare e guidare il cambiamento, a partire dalla formazione dei nostri collaboratori, continuando nel solco dell’Autotorino Academy, progetto che dopo quasi 20 anni rappresenta un’unicità nel settore – commenta Plinio Vanini, Presidente di Autotorino – Questo percorso nasce e continua proprio grazie al valore ed alla motivazione dei collaboratori, al coinvolgimento attivo di partner consolidati e nuovi, a partire dalle Case Costruttrici, ed alla velocità con cui mettiamo a terra progetti e strategie, continuando a creare valore in Italia e per l’Italia, contribuendo al sistema-Paese partendo dall’indotto territoriale.”

La tendenza al cambiamento è espressa anche dalle preferenze degli automobilisti che scelgono soluzioni di mobilità in Autotorino. Nel 2023 si è consolidata la propensione verso motorizzazioni elettriche o ibrido-elettriche, che a fine anno supereranno un consistente 36% del mix di vendite. All’interno di questo dato, si conferma l’interesse verso i modelli full-electric: sono aumentati del 42% gli accessi nelle filiali del gruppo da parte di persone che hanno voluto approfondire la conoscenza di questi modelli, portando infine a crescere l’incidenza del segmento ‘puramente elettrico’ di oltre 1 punto percentuale, con una proiezione a fine anno superiore al 4,1%.

“Nel 2023 abbiamo continuato a coltivare il senso di appartenenza alla Squadra, dando continuità e profondità alla condivisione dei valori “DNA Autotorino”, solida base dei nostri risultati. Abbiamo rafforzato i rapporti con i partner, anche attraverso l’espansione sul territorio: l’inaugurazione dell’innovativo format di store in Piazza Duomo a Milano, dedicato a un nuovo concept di relazione e alla mobilità sostenibile e l’imminente apertura del quarto punto in città, in viale Cassinis; l’acquisizione delle sei filiali di Roma, che segnerà il debutto di Autotorino nel Lazio; l’apertura di una nuova sede a Legnago, nel veronese, e la diversificazione dei marchi presenti a Novara e Olgiate Olona, nel varesotto. - ha commentato Mattia Vanini, vicepresidente di Autotorino - Un aspetto importante è rappresentato dall’avvio dei lavori per l’ampliamento della sede centrale di Cosio Valtellino, concepito per essere fulcro di una gestione sempre più efficace dei servizi erogati dal centro alle filiali e viceversa. Progetto che trova un complemento nell’hub operativo di Milano, inaugurato sempre quest’anno, capace di ospitare oltre 50 persone, e dedicato in particolare ai Team tecnologici e di digital marketing.”

La presenza digitale integra e rafforza quella territoriale, creando un ecosistema a tutto tondo: ad un anno esatto dal lancio del nuovo sito le novità e gli aggiornamenti tecnologici introdotti hanno permesso di includere più contenuti in target e aumentare il coinvolgimento degli utenti, facendo più che raddoppiare il tempo medio speso sulla piattaforma ed incrementare del 12,5% l’engagement, consolidando così la multicanalità di Autotorino nella customer experience.

“Si sta chiudendo un anno che ha visto tutto il Gruppo protagonista di un importante lavoro di dettaglio, sia nell’evoluzione, sia nel gestire complessità ed opportunità che hanno caratterizzato il 2023 – commenta Stefano Martinalli, Consigliere Delegato e Direttore Generale di Autotorino – Abbiamo sempre creduto in un nostro modello organizzativo e di relazione con il cliente: l’azienda evolve attraverso il continuo investimento in capitale umano, processi e piattaforme, e grazie a collaboratori motivati, formati, capaci di far crescere in intensità e soddisfazione il rapporto con il pubblico. Usato, post-vendita ed elettrificazione saranno tre dei principali driver su cui ci concentreremo nel 2024, applicando la nostra capacità di interpretare, anticipare e gestire le dinamiche del mercato, per mantenere il nostro ruolo trainante nel settore con un approccio da provider di mobilità ‘all-inclusive’, tutelando e valorizzando i clienti, le comunità locali, la sostenibilità del business e le relazioni costruite nel tempo.”
Condividi
```