Facebook Pixel
Milano 21-giu
0 0,00%
Nasdaq 21-giu
19.700,43 -0,26%
Dow Jones 21-giu
39.150,33 +0,04%
Londra 21-giu
8.237,72 -0,42%
Francoforte 21-giu
18.163,52 -0,50%

BCE, Nagel: anche se molto allettante, è troppo presto per tagliare i tassi

Finanza
BCE, Nagel: anche se molto allettante, è troppo presto per tagliare i tassi
(Teleborsa) - "L'attuale andamento dei prezzi rappresenta sia un successo che una sfida per il Consiglio direttivo della BCE. Un successo perché la nostra politica monetaria restrittiva sta avendo l'effetto desiderato e il tasso di inflazione sta diminuendo. Ma anche una sfida poiché l'obiettivo non è stato ancora raggiunto e il viaggio verso questo obiettivo non procederà da solo". Lo ha affermato Joachim Nagel, presidente della Bundesbank e quindi membro del consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE), in un discorso a Francoforte.

"Il livello dei tassi di interesse che abbiamo raggiunto dovrebbe essere sufficiente a spingere il tasso di inflazione al 2% nel medio termine, a condizione di mantenere i tassi di interesse di riferimento sufficientemente elevati per un periodo sufficientemente lungo - ha spiegato - Anche se può essere molto allettante, è troppo presto per tagliare i tassi di interesse. Questo perché le prospettive dei prezzi non sono ancora abbastanza chiare".

Secondo Nagel, "in primo luogo, noi del Consiglio direttivo della BCE dobbiamo essere convinti, sulla base dei dati, che l'inflazione raggiungerà effettivamente e in modo sostenibile il nostro obiettivo. Ciò dipende in gran parte dall'evoluzione salariale e dai margini di profitto. Pertanto, nei prossimi mesi monitoreremo questi dati molto attentamente. Riceveremo un quadro più dettagliato di come si stanno svolgendo le pressioni sui prezzi interni solo nel corso del secondo trimestre. Innanzitutto, abbiamo bisogno di prove più chiare che raggiungeremo il nostro obiettivo - in modo affidabile e presto. Allora potremo contemplare un taglio dei tassi di interesse".

"Se riduciamo i tassi d'interesse troppo presto o troppo bruscamente, corriamo il rischio di non raggiungere il nostro obiettivo - ha affermato - Nella peggiore delle ipotesi, potremmo addirittura dover aumentare nuovamente i tassi di interesse. È importante evitare una politica così esitante perché sarebbe costosa per l'economia. Dovremmo garantire il raggiungimento della stabilità dei prezzi fin dall'inizio".
Condividi
```