Facebook Pixel
Milano 9:05
34.549,49 +0,17%
Nasdaq 24-mag
18.808,35 0,00%
Dow Jones 24-mag
39.069,59 0,00%
Londra 24-mag
8.317,59 0,00%
18.695,48 +0,01%

Bitcoin supera 57mila dollari per la prima volta dal 2021

Dall'inizio dell'anno la valuta digitale segna un +32%

Economia
Bitcoin supera 57mila dollari per la prima volta dal 2021
(Teleborsa) - Dopo una settimana di scambi tiepidi, il Bitcoin supera i 57mila dollari per la prima volta dalla fine del 2021 sostenuta dalla domanda degli investitori così come da ulteriori acquisti da parte di MicroStrategy. La valuta digitale ha guadagnato fino al 4,4% raggiungendo i 57.039 dollari prima di ridurre il balzo ed essere scambiato a 56.085 dollari a Londra. Il prezzo del Bitcoin è aumentato del 32% dall'inizio dell'anno estendendo il rally alimentato – rileva Bloomberg – anche dall'appetito speculativo per token più piccoli come Etere e Dogemoneta.

Già lunedì il prezzo di Bitcoin ha superato il livello dei 54mila dollari. La criptovaluta, stando ai dati di Coin Metrics riportati da Cnbc, è salita del 5% a 54.460 dollari. Al suo massimo della sessione, Bitcoin ha toccato i 54.965,26 dollari e ha raggiunto il livello più alto da dicembre 2021. "Oggi è il giorno della liquidazione dei futures sui bitcoin, il che sta contribuendo al balzo dei prezzi a cui stiamo assistendo – ha commentato ieri Ryan Rasmussen, analista di Bitwise Asset Management –. Ci stiamo avvicinando alla finestra in cui solitamente vediamo i trader posizionarsi prima del dimezzamento del bitcoin, che avverrà nella seconda metà di aprile. Sospetto che questo sia il giorno in cui le persone inizieranno ad assumere posizioni rialziste prima dell'halving".

La maggior parte del mercato delle criptovalute ha tratto slancio dal bitcoin. Ether ha guadagnato più del 2% per essere scambiato a 3.173,87 dollari, Solana ha registrato un +5%, il token ADA di Cardano +4% e la criptovaluta nativa del network Polygon, MATIC +8%.

Le azioni legate alle criptovalute sono aumentate. CoinBase e Microstrategy hanno fatto un balzo del 16%. Riot Platforms e Marathon Digital, i più grandi minatori di bitcoin, sono aumentati rispettivamente del 15% e del 20%. Bitcoin è rimasto stabile nella scorsa settimana, quando è iniziato il breakout, e lo ha messo sulla buona strada per un guadagno mensile del 27%.

"Bitcoin si è aggirato intorno ai 52mila dollari nelle ultime due settimane ed è alla ricerca di un'opportunità per sfondare" ha affermato Owen Lau, analista di Oppenheimer, che ha citato sviluppi positivi e peculiari nella regolamentazione delle criptovalute e nella crescente partecipazione al dettaglio.

In una nota recente, Nikolaos Panigirtzoglou di JPMorgan ha sottolineato che, dopo aver preso una pausa a gennaio, l'appetito dei rivenditori per le criptovalute è rimbalzato a febbraio ed è stato un driver significativo dell'azione al rialzo dei prezzi. Ha indicato tre catalizzatori chiave che aiutano a spiegare il rinnovato interesse al dettaglio: l'halving del bitcoin e il prossimo aggiornamento tecnologico di Ethereum – entrambi considerati scontati da JPMorgan – e la potenziale approvazione degli ETF spot ether.
Condividi
```