Facebook Pixel
Milano 16:34
32.518,47 -3,25%
Nasdaq 16:34
19.588,34 +0,06%
Dow Jones 16:34
38.345,63 -0,78%
Londra 16:34
8.131,88 -0,39%
Francoforte 16:34
17.971,33 -1,61%

VNE chiude 2023 in perdita per 1,1 milioni di euro. Difficoltà emerse durante l'anno

Finanza
VNE chiude 2023 in perdita per 1,1 milioni di euro. Difficoltà emerse durante l'anno
(Teleborsa) - VNE, società quotata su Euronext Growth Milan e attiva nel settore della gestione dei pagamenti automatici, ha chiuso il 2023 con un valore della produzione pari a 13,47 milioni di euro, in calo del 17,7% rispetto al 31 dicembre 2022 pro-forma. L'EBITDA è stato pari a 1,09 milioni di euro (-56%), mentre il risultato netto è stato negativo per 1,078 milioni di euro (positivo per 49,5 mila euro al 31 dicembre 2022 pro-forma). L'indebitamento finanziario netto è pari a 2,5 milioni di euro (4,78 milioni di euro al 31 dicembre 2022 pro-forma).

"La chiusura negativa dell'esercizio 2023 è stata influenzata da alcune difficoltà emerse nel corso dell'anno che hanno rallentato la vendita delle macchine - ha commentato l'AD Lorenzo Verona - In particolare, abbiamo dovuto rinunciare a degli ordini nel segmento gaming per i ritardi causati nell'approvvigionamento di alcuni componenti acquistati in Giappone. Sempre il segmento gaming è stato impattato da incertezza in merito all'interpretazione di una nota dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli circa l'utilizzo da parte dei consumatori delle macchine automatiche per il carico e lo scarico del conto gioco. Tale incertezza, in attesa dei chiarimenti necessari, ha avuto quale effetto il rinvio degli investimenti programmati dagli operatori del settore".

"Nel segmento retail, oltre che per i ritardi nell'approvvigionamento di alcuni componenti, abbiamo subito uno slittamento di alcuni field test programmati in primarie catene di food retail e, in generale abbiamo subito un evidente rallentamento degli investimenti anche per le incertezze del quadro macroeconomico in Italia e in Europa", ha aggiunto.
Condividi
```