Facebook Pixel
Milano 16:02
34.393 -0,54%
Nasdaq 16:02
20.443 +0,55%
Dow Jones 16:02
40.162 +0,40%
Londra 16:02
8.183 -0,85%
Francoforte 16:02
18.617 -0,70%

Fed, Intesa: tagli restano sul tavolo, ma potrebbero essere rimandati

Finanza
Fed, Intesa: tagli restano sul tavolo, ma potrebbero essere rimandati
(Teleborsa) - Nella riunione di maggio, il Federal Open Market Committee ha mantenuto il tasso sui fed funds al 5,25%-5,50%. Powell non ha menzionato l'intenzione di iniziare a tagliare i tassi "a un certo punto dell'anno" come nelle riunioni precedenti, e ha ammesso che l'acquisizione di una maggiore fiducia nel fatto che l'inflazione si stia muovendo in modo sostenibile verso il 2% potrebbe richiedere più tempo di quanto previsto in precedenza. Lo scrivono Paolo Mameli e Mario Di Marcantonio, economisti di Intesa Sanpaolo.

Il governatore della Fed ritiene improbabile che la prossima mossa sui tassi sia un rialzo, ma non esclude uno scenario in cui l'inflazione si dimostri più persistente e il mercato del lavoro rimanga forte, il che potrebbe richiedere di mantenere i tassi invariati più a lungo, viene sottolineato.

"Riteniamo che le nuove proiezioni che verranno presentate a giugno possano mantenere dei tagli dei tassi per quest'anno, che però potrebbero essere meno dei tre previsti a marzo: il nostro attuale scenario di base include ancora due tagli entro la fine dell'anno, ma la probabilità di uno scenario con una sola mossa, o nessun taglio nel 2024, sta aumentando - si legge nel report - Infine, l'annuncio forse più importante del FOMC di maggio è il rallentamento della velocità di riduzione del bilancio: da giugno la Fed imporrà un tetto di 25 miliardi di dollari al mese ai Treasury, dai 60 attuali".


Condividi
```