Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 22 Agosto 2019, ore 06.33
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Come volevasi dimostrare

La finanza fuori controllo e totalmente deregolamentata diventa un'arma devastante

Fabrizio Pezzani
Fabrizio Pezzani
Professore ordinario di Economia Aziendale presso l'Università L. Bocconi. E' autore di libri e pubblicazioni sui temi di governance e controllo delle amministrazioni pubbliche e private e delle relazioni tra economia, etica e società.
« 1 2 3 4 5 »
Da qui bisogna partire per portare avanti una riflessione sulla realtà di una finanza totalmente slegata dalla realtà a cui si contrappone logicamente. Dal 1971, l'anno della fine della convertibilità del dollaro, il sistema della moneta e della finanza hanno potuto assumere una dimensione sempre più slegata dalla realtà e poi costruire un sistema di aspettative in grado di condizionare le scelte dei mercati in funzione degli interessi dominanti. Il prezzo dell'oro da allora è stato frutto di sistematiche manipolazioni come si può vedere nei grafici da quella data e come, a ridosso del Bataclan, i derivati per tenere basso il prezzo si siano impennati:

Inflation-adjusted gold price
Il sistema monetario si è svincolato dalla dimensione reale e dalle quantità fisiche, non essendo più agganciato ad una dimensione del reale misurabile è diventato infinito, immateriale e come tale non misurabile; in questo modo è illogico che un sistema valoriale infinito ed immateriale possa essere usato come misura del sistema finito, materiale e misurabile in cui noi viviamo. L'acquisizione della conoscenza nell'economia reale e nella finanza è completamente diversa; infatti come dice Kant la conoscenza dipende dallo spazio e dal tempo che si pongono in modo completamente diverso nei due mondi.
« 1 2 3 4 5 »
Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.