Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Martedì 24 Ottobre 2017, ore 11.39
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari maglia nera d'Europa zavorrata dalle banche

Investitori prudenti con particolare attenzione alla crisi catalana

Finanza, Commento ·
(Teleborsa) - Finale negativo per le principali borse europee con Piazza Affari che si conferma la piazza peggiore, zavorrata dai titoli bancari. Più in generale, gli investitori si sono mossi cauti mentre continuano a monitorare con attenzione lo sviluppo della crisi catalana.

Nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,173. L'Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,47%. Forte riduzione del petrolio (Light Sweet Crude Oil) (-3,01%), che ha toccato 49,26 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 169 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,15%.

Nello scenario borsistico europeo trascurata Francoforte, che resta incollata sui livelli della vigilia. Nulla di fatto per Londra, che passa di mano sulla parità. Contrazione moderata per Parigi, che soffre un calo dello 0,36%. A Piazza Affari, il FTSE MIB è in calo (-0,77%) e si attesta su 22.392 punti in chiusura.

Alla chiusura della Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna risulta essere stato pari a 2,36 miliardi di euro, in deciso ribasso (-12,77%), rispetto alla seduta precedente che aveva visto la negoziazione di 2,71 miliardi di euro; mentre i contratti si sono attestati a 273.360, rispetto ai precedenti 309.453 ed i volumi scambiati sono passati da 0,75 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,62 miliardi.

Tra i 222 titoli trattati, 63 azioni hanno chiuso la sessione odierna in progresso, mentre 151 hanno chiuso in ribasso. Invariati i restanti 8 titoli.

Risultato positivo a Piazza Affari per il settore Assicurativo, con un +0,58% sul precedente. In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si sono manifestati nei comparti Chimico (-6,48%), Viaggi e intrattenimento (-1,91%) e Immobiliare (-1,45%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, buoni spunti su Unipol, che mostra un ampio vantaggio dell'1,46%.

Giornata moderatamente positiva per Mediobanca, che sale di un frazionale +0,99%.

Seduta senza slancio per Leonardo, che riflette un moderato aumento dello 0,64%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute sulle banche, in particolare BPER, che ha terminato le contrattazioni a -3,56%. Crolla UBI Banca, con una flessione del 3,37%. Vendite a piene mani su Banco BPM, che soffre un decremento del 2,44%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Cattolica Assicurazioni (+17,31%), Banca Ifis (+3,16%), Cairo Communication (+2,93%) e Vittoria Assicurazioni (+2,86%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Mutuionline, che ha terminato le contrattazioni a -4,86%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.