Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Lunedì 20 Novembre 2017, ore 02.56
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Enel entra in Etiopia con una gara per il solare

Un consorzio guidato da Enel Green Power è stato selezionato miglior offerente per un progetto solare da 100 MW a Metehara

Economia, Energia, Finanza, Sostenibilità ·
(Teleborsa) - Enel, attraverso un consorzio guidato dalla sua divisione rinnovabili Enel Green Power e che comprende anche Orchid Business Group, gruppo leader nel settore delle infrastrutture in Etiopia, è stato selezionato miglior offerente per un progetto solare da 100 MW a Metehara. Investirà nel progetto circa 120 milioni di dollari USA.

Il consorzio ottiene il diritto a sviluppare, costruire e gestire 100 MW di capacità fotovoltaica a Metehara. Il governo etiope con il GTP 2 mira a raggiungere circa 12.000 MW di nuova capacità idroelettrica, eolica, geotermica e solare, in partnership con il settore privato, con l’obiettivo di rispondere alla domanda di elettrificazione del Paese, diversificando al contempo il mix di generazione in linea con il piano energetico nazionale al 2020.

"L'Etiopia ha tutto il potenziale necessario per diventare un mercato chiave nella strategia di Enel in Africa", ha dichiarato Antonio Cammisecra, Responsabile Enel Green Power. "Il Paese è ricco di fonti rinnovabili che possono generare energia a costi accessibili grazie alle moderne tecnologie verdi. Inoltre, l'Etiopia vanta un quadro normativo stabile, basato su gare d'appalto e PPA, e una crescita costante della domanda energetica, sostenuta anche da un piano di lungo periodo per l’elettrificazione del Paese. Siamo molto felici di investire in Etiopia, per rispondere alla sua domanda di energia con le nostre competenze nel settore delle rinnovabili, e contribuire a promuovere lo sviluppo del Paese, supportando al tempo stesso le comunità locali con le nostre iniziative di sostenibilità”.

L'impianto di Metehara dovrebbe entrare in servizio nel 2019 e, una volta operativo, sarà in grado di generare circa 280 GWh all'anno, evitando l'emissione in atmosfera di circa 296.000 tonnellate di CO2.

Invariato il titolo Enel a Piazza Affari.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.