Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 19 Novembre 2018, ore 21.13
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Dati dei passeggeri aerei consultabili per cinque anni

La direttiva UE disciplina la conservazione dei dati per motivi di sicurezza

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - A partire dallo scorso 9 giugno le autorità governative dei Paesi dell’Unione Europea potranno conservare i dati dei passeggeri che viaggiano in aereo. Lo potranno fare tramite il cosiddetto PNR, acronimo di Passenger Name Record, che riporta nome e cognome, data di viaggio, itinerario, posto assegnato, numero bagagli, modalità di pagamento.

La direttiva Ue dispone la conservazione per cinque anni dei dati forniti dai passeggeri alle compagnie aeree in fase di prenotazione. Saranno consultabili in tempo reale dalle autorità di tutti i Paesi europei per motivi di sicurezza e per controllare gli spostamenti di persone sospette all'interno dell'Eurozona, con la relativa possibilità di trasferire i dati all'Antiterrorismo degli Stati membri.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.