Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 19 Novembre 2018, ore 20.58
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Migranti, Italia e Francia ai ferri corti

Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, ha annullato l'incontro con ministro francese Le Maire

Politica ·
(Teleborsa) - Si fanno via via più tesi i rapporti tra Italia e Francia dopo i commenti pesanti del presidente francese, Emmanuel Macron, sul comportamento dell'Italia nella vicenda Aquarius.

Stamane, 13 giugno, il ministro degli Affari Esteri, Enzo Moavero Milanesi, ha convocato alla Farnesina l'ambasciatore francese, che non si è presentato mandando al suo posto l'incaricata agli affari francese.

Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, ha deciso di annullare l'incontro con l'omologo francese, Bruno Le Maire, in programma a Parigi.
Resta invece confermata la visita a Berlino in agenda domani con il collega tedesco Olaf Scholz.

Non si sa ancora nulla sul vertice in programma venerdì 15 giugno tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il presidente francese Macron.

Il ministro degli Interni, Matteo Salvini, intervenuto al Senato sulla questione Aquarius, ha detto di non essere disposto a prendere lezioni di umanità, chiedendo nuovamente ai francesi di scusarsi per aver accusato l'Italia di "cinismo" e "irresponsabilità". "Senza scuse ufficiali Conte fa bene a non andare a Parigi", ha tuonato Salvini."La Francia ci dice che siamo cinici - ha aggiunto il ministro - ma dal 1° gennaio al 31 maggio ha respinto alle frontiere 10.249 persone, comprese donne e bambini disabili".


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.