Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 26 Settembre 2018, ore 08.39
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Genova, CdM straordinario stanzia nuove risorse per emergenza, viabilità, trasporti

La riunione lampo si è tenuta ieri alla Procura di Genova dopo i funerali delle vittime del disastro. Conte partecipa anche a riunione gruppo Coordinamento soccorsi. Ministro Toninelli riferirà alle Camere il 27 agosto

Economia ·
(Teleborsa) - Il Governo stanzia altri 28,5 milioni in aggiunta ai 5 già decisi per l'emergenza di Genova. Le risorse, che andranno alla Regione Liguria ed al capoluogo colpito dalla tragedia del crollo del Ponte Morandi, serviranno per superare le prime emergenze.

Lo ha deciso il Consiglio dei Ministro "straordinario", tenutosi ieri sabato 18 agosto in Prefettura, a Genova, che ha fatto seguito ai funerali delle vittime del disastro, dopodiché il Premier Giuseppe Conte si è recato ad una riunione presso il Centro Coordinamento Soccorso.

Ad annunciare per primo lo stanziamento di nuovi "contributi", senza dare cifre, era stato il vicepremier Matteo Salvini, uscendo appunto dalla Prefettura di Genova, poi il Presidente della Regione Giovanni Toti, annunciando la cifra, ha spiegato: "Avevamo urgenza di aggiornare l'ordinanza con cui è stato decretato lo stato di emergenza a materie che non vi erano contenute. L'ordinanza è stata integrata con fondi per viabilità, trasporti su ruota e gomma, alloggi per gli sfollati più permanenti".

Un Consiglio dei Ministri durato meno di un'ora, dalle 15:50 alle 16:40, si apprende dal comunicato ufficiale di Palazzo Chigi, in cui si legge che il governo ha disposto "lo stanziamento di risorse previsto nella prima delibera dello stato di emergenza del 15 agosto scorso sia integrato nella misura di 28 milioni e 470 mila euro, a valere sul Fondo per le emergenze nazionali".

Le ulteriori esigenze finanziarie sono state determinate "in seguito agli accertamenti effettuati dal Dipartimento della protezione civile e dalla Regione Liguria ai fini di una prima valutazione delle risorse necessarie a far fronte all’emergenza determinata dal crollo di un tratto del viadotto Polcevera, noto come ponte Morandi, a Genova, sono emerse necessità ulteriori rispetto a quelle già rappresentate il giorno successivo all'accaduto".

"La cifra stanziata - si sottolinea - corrisponde a quella richiesta dalla Regione Liguria al fine di realizzare gli interventi urgenti per la viabilità alternativa, di potenziare il sistema dei trasporti e di individuare sistemazioni abitative per i nuclei familiari che hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni considerate a rischio a causa del crollo".

Il Presidente Giuseppe Conte, inoltre, ha svolto una relazione al Consiglio dei Ministri sulle iniziative intraprese dal Governo al fine dell’accertamento della responsabilità del concessionario (Atostrade) e delle conseguenze sul rapporto concessorio e sugli obblighi di risarcimento.

Il Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli riferirà lunedì 27 agosto alle commissioni competenti delle Camere e per il 4 settembre è previsto il voto delle risoluzioni in Aula sulle comunicazioni del governo. Lo ha deciso la conferenza informale dei capigruppo che si è svolta a Genova.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.