Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 24 Aprile 2019, ore 04.42
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Saipem, Cao: “Il futuro del gruppo è la sostenibilità”

Per l’Ad del gruppo è fondamentale puntare a nuove fonti energetiche senza perdere il know how aziendale

Economia, Sostenibilità ·
(Teleborsa) - Investire nella sostenibilità per superare la crisi e guardare al futuro anche per rispondere alla domanda crescente di energia pulita.

Sono queste le parole chiave del primo Open Talks organizzato da Saipem a Milano dal titolo Investing in the future: how to take sustainability further”.

L’incontro ha visto protagonisti Stefano Cao, Ad di Saipem, Vittorio Ogliengo, Vice Direttore Generale Bnp Paribas, Alessandro Castellano Ceo Zurich Italia e Aldo Bonati (Aldo Bonati Etica Sgr) che hanno parlato dei diversi aspetti della nuova finanza sostenibile.

Il tema è oggi molto sentito, come ha dimostrato la grande mobilitazione internazionale dello scorso 15 marzo.

Per Saipem lo è ancora di più. Come azienda ingegneristica è un percorso che potrà essere lungo ma che è fondamentale per il futuro del gruppo. "Abbiamo sentito la crisi del settore ed è per questo che ora occorrono azioni forti e immediate”, ha spiegato Stefano Cao Ad Saipem. “Il futuro passa per un’energy transition senza perdere il know how del gruppo e nella quale la sostenibilità è globale e interessa non solo l‘ambiente ma anche i diritti umani".

Lo stesso trend degli investimenti conferma come la sostenibilità sia la chiave per il futuro. "La sostenibilità è oggi un fattore fondamentale anche perché c’è una vera e crescente richiesta di investimenti green”, spiega Ogliendgo di Bnp Paribas.

“Le azioni delle giovani generazioni ci costringono a pensare in un altro modo. Siamo ancora in una fase di transizione ma è quello il futuro”, conferma Castellano di Zurich Italia.

Per Saipem la transizione “non sarà immediata, ma è necessaria, puntando già da ora a concentrarsi più sul gas e meno sul petrolio. Lavorare con più convinzione verso il cambiamento" conclude Ad di Saipem.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.