Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 14 Dicembre 2019, ore 08.08
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Festa della Musica 2019, musica e arte negli aeroporti italiani

Il 21 giugno in 16 aeroporti italiani ci saranno concerti ed esibizioni di ogni genere musicale

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Musica e arte si incontrano in aeroporto per la terza edizione della Festa della Musica, evento internazionale promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dall'Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica, dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea e dalla SIAE, in collaborazione con molti altri enti e associazioni culturali.

Per la terza edizione consecutiva, l'Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, Assaeroporti e le società di gestione aeroportuale italiane aderiscono alla manifestazione che si terrà il prossimo 21 giugno in 16 aeroporti italiani.

Gli scali ospiteranno numerose esibizioni musicali di diverso genere rivolte ai passeggeri e alle comunità aeroportuali, con repertori che spazieranno dall'opera lirica al jazz, dal pop al rock, dalla musica barocca al country, alla musica popolare.

Artisti di fama nazionale e internazionale prenderanno parte all'iniziativa che coinvolgerà anche prestigiosi teatri lirici, accademie, associazioni, istituti musicali e conservatori italiani.

All'iniziativa hanno aderito gli scali di Alghero, Cagliari, Palermo, Torino, Bari, Milano Malpensa, Perugia, Trapani, Bergamo, Napoli, Pisa, Trieste, Bologna, Olbia, Roma Fiumicino e Venezia

"Celebrare la musica e i musicisti in luoghi di aggregazione come gli aeroporti, dove persone, culture e idee si intersecano e interagiscono è naturale e simbolico proprio per lo spirito di contaminazione intrinseco nella musica, come nel viaggio aereo", ha dichiarato il Direttore Generale dell'ENAC Alessio Quaranta.

"In vari aeroporti nazionali è oramai consuetudine sia lasciare strumenti musicali a disposizione dei passeggeri che vogliano suonarli, sia ospitare concerti e altre manifestazioni artistiche in una strategia dell'accoglienza e dell'interazione tra arte, lavoratori aeroportuali e passeggeri. Un ringraziamento - conclude Quaranta - ai 16 aeroporti che hanno voluto condividere con i passeggeri e i lavoratori questa giornata di cultura e a tutti gli artisti che si esibiranno negli scali".

"Siamo felici di poter confermare anche quest'anno la disponibilità di molti aeroporti italiani ad organizzare ed ospitare un fitto calendario di esibizioni nell'ambito della Festa della Musica", ha aggiunto Valentina Lener, Direttore Generale di Assaeroporti, l'associazione dei gestori aeroportuali italiani.

"Fare sistema è impegnativo, ma siamo onorati di far parte di questa squadra, nella convinzione che contribuire a veicolare anche ai passeggeri e alle comunità aeroportuali il messaggio culturale di integrazione, universalità e armonia contenuto nella musica sia un'opportunità ed un investimento per il nostro Paese".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.