Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 24 Agosto 2019, ore 21.47
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Petrolio a picco: scorte USA aumentano a sorpresa

Il greggio a New York perde oltre il 3% a 55,18 dollari

Economia, Finanza ·
(Teleborsa) - Giornata no per il petrolio che, a causa dei venti di recessione e dell'aumento a sorpresa delle scorte, accentua il trend negativo avviato nell'ultimo periodo. Il WTI a New York perde il 3,33% a 55,18 dollari al barile, mentre il Brent tiene meglio a 59,58 USD7b (-0,58%).

Secondo l'EIA, divisione del Dipartimento dell'Energia americano, le scorte di petrolio negli ultimi sette giorni al 9 agosto 2019 sono salite di 1,6 milioni a 440,5 MBG. Il consensus prevedeva un decremento di 2,8 milioni di barili.

Gli stock di distillati hanno registrato una flessione di 1,9 milioni a 135,5 MBG (consensus +1 milione), mentre le scorte di benzine sono scese di 1,4 milioni a quota 233,8 MBG, rispetto ad attese che indicavano una differenza quasi nulla. Le riserve strategiche di petrolio sono rimaste invariate a 644,8 MBG.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.