Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 17 Ottobre 2019, ore 14.45
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Manovre in orbita per agganciare la Soyuz

Gli astronauti bordo della stazione spaziale scambieranno i punti di attracco spostando la navicella con cui ha volato Luca Parmitano

Economia, Spazio ·
(Teleborsa) - La navetta Soyuz MS-14 senza equipaggio, con a bordo il robot umanoide Skybot F-850 e il telescopio italo-russo mini-EUSO, riproverà l’aggancio automatico alla stazione spaziale internazionale alle 23:12 di lunedì 26 agosto dopo che il primo tentativo di attracco alle 7:30 di sabato 24 agosto era stato interrotto a causa di un malfunzionamento del sistema di avvicinamento.
La Soyuz MS-14, che orbita a distanza di sicurezza dal complesso orbitale, sarà fatta attraccare al boccaporto dove si trova l’altra navicella Soyuz MS-13 con cui ha viaggiato l’equipaggio di Expedition 60 di cui fa parte Luca Parmitano.
Questa alternativa rende necessario spostare la Soyuz MS-13, operazione delicata da eseguire manualmente, programmata a partire dalle 23:59 di domenica e affidata al comandante della navicella Alexander Skvortsov e a Luca Parmitano.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.