Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 13 Novembre 2019, ore 10.22
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Istat, ad agosto aumentano le esportazioni verso i paesi extra UE

Lieve discesa per le importazioni. Tengono i prodotti energetici e i beni intermedi

Economia ·
(Teleborsa) - Aumentano le esportazioni verso Paesi extra UE ma calano le importazioni. Nel suo rapporto per il mese di agosto 2019 l'Istat parla, rispettivamente, di un +0,7% e un -0,6%. L'export è sostenuto dalle vendite di prodotti energetici e di beni intermedi.

Sempre ad agosto di quest'anno, le esportazioni sono in diminuzione su base annua (-1,4%). La contrazione è rilevante per l'energia (-24,5%) e i beni strumentali (-9,0%). Al netto dei prodotti energetici la crescita complessiva passa a +0,1%. Analogamente alle esportazioni, anche le importazioni registrano una flessione tendenziale (-6,2%) determinata dall'energia (-13,8%) e dai beni intermedi (-7,4%).

Ad agosto 2019 l'export verso i paesi OPEC (-10,7%) e Cina (-9,4%) è in forte diminuzione. Al contrario, un marcato aumento contraddistingue le vendite verso Svizzera (+24,9%) e Giappone (+10,0%). D'altra parte gli acquisti da India (-26,6%), paesi OPEC (-26,5%) e paesi MERCOSUR (-15,2%) registrano decrementi tendenziali molto più ampi della media delle importazioni dai paesi extra UE. In aumento gli acquisti da Stati Uniti (+11,4%) e Turchia (+8,8%).


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.