Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 27 Febbraio 2020, ore 12.13
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Von der Leyen: "Lavorerò per rinforzare l'euro"

"Necessario rivedere le regole sulla concorrenza perché l'Europa si imponga sul mercato mondiale"

Economia ·
(Teleborsa) - Un euro più forte, nuove regole per la concorrenza e la filosofia del Green deal come faro della politica europea dei prossimi cinque anni.

La neo presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen si racconta in un'intervista esclusiva a Repubblica e indica le priorità del suo mandato.

"Durante i miei cinque anni di mandato vorrei riuscire a dimostrare che il Green Deal conviene a tutti, vorrei uscire dallo stallo sulle politiche migratorie e vorrei rinforzare l'euro", dice la presidente.

L'accento in particolare è sulle nuove politiche "verdi" che la sua commissione promuoverà nei prossimi anni. "Prima o poi tutto il mondo si dovrà allineare alla filosofia del Green deal. E allora noi dovremo farci trovare nel ruolo di pionieri, con un vantaggio competitivo sugli altri. Dovremo essere noi a imporci sul mercato mondiale, non a subirlo come troppe volte è successo in passato", ha sottolineato Von der Leyen.

Un passaggio è dedicato alle regole europee Antitrust che, a suo dire, devono puntare a proteggere la "spina dorsale della nostra economia", cioè le piccole e medie imprese. "È però vero che in alcuni settori la competizione è ridotta a pochi soggetti globali. Dunque sarà necessario rivedere le regole sulla concorrenza. In alcuni settori, quelli più globalizzati, la nostra analisi delle posizioni di mercato sarà in riferimento al livello mondiale per favorire l'emergere di competitors europei. In tutti gli altri settori - specifica - continueremo ad analizzare il mercato europeo per tutelare l'interesse dei consumatori".

In merito alle politiche migratorie, la presidente ha ringraziato l'Italia per "il lavoro straordinario" fatto in questi anni. "Dobbiamo uscire dallo stallo con un approccio comprensivo basato su misure su cui già c'è consenso tra governi e altre rinnovate per trovare un accordo. Porteremo nuove idee sul trattato di Dublino e sull'asilo", ha assicurato.

Infine, un passaggio su Venezia, vittima del cambiamento climatico. "L'acqua alta non è una novità, ma Venezia è un chiaro esempio su come l'intensità e la frequenza di fenomeni estremi stiano aumentando, è il sintomo di una tragedia che oggi è solo all'inizio", conclude Von der Leyen, sottolineando che "nel lungo periodo l'unica soluzione è la lotta al cambiamento climatico. Solo così possiamo combattere l'acqua alta".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.