Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 29 Febbraio 2020, ore 14.03
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

USA, rallenta la manifattura mentre migliorano i servizi

La stima flash di gennaio sull'indice PMI elaborato da Markit indica un livello di 51,7 punti dai 52,4 punti di dicembre 2019

Economia, Macroeconomia ·
(Teleborsa) - Peggiora l'attività manifatturiera degli Stati Uniti nel mese di gennaio. La stima flash sull'indice PMI elaborato da Markit indica infatti un livello di 51,7 punti dai 52,4 punti di dicembre 2019, sui livelli più bassi da tre mesi. Il dato risulta inferiore alle attese degli analisti che stimavano un livello di 52,5 punti.

L'indice si posiziona sopra la soglia chiave dei 50 punti, che fa da spartiacque tra espansione e contrazione del settore manifatturiero.

Segnali positivi giungono invece dal terziario. La stima flash, sul PMI dei servizi, pubblicata da Markit, indica un valore di 53,2 punti nel mese di gennaio, sui massimi da 10 mesi, rispetto ai 52,8 di dicembre ed ai 52,9 del consensus.

Il PMI composito si attesta a 53,1 punti dai 52,7 precedenti e dai 52,5 indicati dal mercato. Si tratta del livello più alto degli ultimi 10 mesi.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.