Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 27 Maggio 2020, ore 10.40
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

BCE, Zani: "Crisi eccezionale. Occorre iniettare enorme liquidità"

Questo il commento del Presidente di Tendercapital alla decisione della BCE di lanciare un nuovo Quantitative Easing pari a 750 miliardi di euro

Economia ·
(Teleborsa) - "Ci troviamo di fronte a una crisi eccezionale e profondamente diversa da quella del 2008 o del 2011, che era prima di tutto finanziaria. Oggi l'emergenza sanitaria ha dato luogo ad una crisi sociale ed economica che si sta trasferendo sui mercati finanziari, caratterizzati da una profonda volatilità tale da richiedere un intervento più tempestivo da parte delle Istituzioni europee". È quanto dichiara in una nota il fondatore e Presidente di Tendercapital Moreno Zani, commentando la decisione della BCE di lanciare un nuovo Quantitative Easing pari a 750 miliardi di euro.

Secondo Zani "occorre accompagnare l'utilizzo di queste risorse con la predisposizione di un piano di rilancio dell'economia, con cui concedere subito al tessuto produttivo del nostro Paese un'enorme liquidità adeguata ad affrontare la crisi generata dal calo della domanda". Uno scenario in cui – per il Presidente di Tendercapital – "è fondamentale un coordinamento tra i vari governi e le loro banche centrali. Si tratta – conclude – di salvare i bilanci di imprese e famiglie: la politica deve dare una risposta forte ed assicurarsi che le risorse arrivino direttamente al sistema produttivo e ai cittadini in difficoltà".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.