Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 4 Aprile 2020, ore 04.20
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Verso intesa Governo-Sindacati per evitare scioperi

Modifiche all'elenco Ateco delle attività produttive indispensabili

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - Si va verso la fumata bianca tra sindacati e Governo per scongiurare gli scioperi legati all'elenco delle attività essenziali da mantenere aperte nel corso dell'emergenza coronavirus.

Nella notte si sarebbe raggiunta un'intesa sulle modifiche da apportare alla lista delle attività indispensabili. Le parti riprenderanno la discussione alle 12 di oggi, mercoledì 25 marzo, per un incontro che, a questo punto, dovrebbe essere conclusivo.

"Abbiamo identificato e convenuto con il Governo importanti modifiche all'elenco delle attività produttive indispensabili in questa fase, per il paese, cambiando l'allegato del decreto varato domenica 22 marzo - si legge in una nota congiunta di Cgil, Cisl e Uil - Lo stesso Governo si è impegnato, nella giornata di domani, attraverso il Ministero dell'Interno a dare indicazioni ai Prefetti di consultare le organizzazioni sindacali territoriali, rispetto alle autocertificazioni delle aziende".

"Il Governo - proseguono - si è altresì impegnato a contattarci, domani, (oggi, ndr) per definire le attività indispensabili nel comparto della difesa e aerospazio. Ci siano riaggiornati alle ore 12 di oggi mercoledì 25 marzo per verificare questi impegni".

"E' stato modificato l'elenco delle attività considerate essenziali dal decreto del 22 marzo", ha ribadito il leader della Uil, Carmelo Barbagallo, aggiungendo: "molte delle nostre richieste sono state accolte, l'elenco Ateco è stato modificato; attendiamo ora il testo scritto del relativo decreto ministeriale".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.