Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Venerdì 5 Giugno 2020, ore 12.05
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Gualtieri, "Nessuna patrimoniale. Entro lunedì bonus automatico 600 euro"

Il Ministro dell'Economia: entro lunedì arriverà in automatico il bonus da 600 agli autonomi. Sul prestito a Fca: condizioni molto rigide.

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - Nessuna tassa patrimoniale. A escludere la misura per per affrontare la crisi economica causata dal Coronavirus è stato il Ministro dell'economia Roberto Gualtieri, ospite a Piazza Pulita su La7: "non è nel programma di governo e quindi non sarà realizzata".

"Noi siamo per la progressività delle imposte – ha aggiunto il Ministro – quindi non faremo mai la flat tax, ma non faremo nemmeno la patrimoniale".

Gualtieri ha annunciato invece che entro lunedì quattro milioni di persone fra lavoratori autonomi, collaboratori e partite Iva riceveranno "automaticamente" il bonus di 600 euro previsto per l'emergenza Coronavirus. "La situazione è difficilissima e stiamo tentando di aiutare al meglio possibile gli italiani, i lavoratori e le imprese", ha dichiarato il Ministro dell'Economia. "Alcune misure hanno funzionato, altre hanno richiesto del tempo – ha spiegato – Per questo le abbiamo modificate e migliorate, come la cassa integrazione in deroga, che adesso sta funzionando".

Un altro esempio sono i prestiti fino a 25mila euro garantiti dallo Stato: "sono iniziati molto lentamente, ma adesso stanno andando a regime". Gualtieri ha precisato che al dicastero dell'Economia arrivano le segnalazioni sia di chi riceve i finanziamenti in pochi giorni, sia di chi ci mette troppo tempo – "e questo non va bene" – e ha aggiunto: "il credito lo fanno le banche e non esiste un sistema bancario alternativo".

Infine, il Ministro Gualtieri è tornato sul tema FCA: "decideremo di imporre delle condizioni molto rigide: tutte le risorse devono essere usate per il pagamento della filiera italiana e FCA deve garantire che farà tutti gli investimenti che si è impegnata a fare in Italia", altrimenti il gruppo automobilistico perderà il finanziamento. "Devono essere garantiti i livelli occupazionali e deve essere vietata ogni delocalizzazione produttiva fuori dall'Italia", ha chiarito il Ministro.

"Abbiamo assunto un atteggiamento molto esigente – ha aggiunto Gualtieri – e pensiamo possa essere un'operazione di politica industriale".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.