Domenica 27 Settembre 2020, ore 19.30
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Enel nella top 100 delle aziende in tema di diversità e inclusione

Economia, Energia ·
(Teleborsa) - Enel si è posizionata in cima al raggruppamento industriale “Electric Utilities & IPPs” del Refinitiv Diversity and Inclusion Index, collocandosi al 17° posto nella Top 100 dell'indice elaborato da Refinitiv, società fornitrice di dati finanziari a livello globale.

Questo indice valuta oltre 7.000 società in base alle loro performance in tema di diversità e inclusione sulla base di informazioni disponibili pubblicamente che Refinitiv raccoglie dalle relazioni istituzionali delle società e dalle notizie apparse sui media che le riguardano.

“La diversità è un fattore di crescita aziendale, grazie alle idee e agli approcci innovativi che inevitabilmente genera – ha commentato Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel – La diversità, dovuta anche alla nostra presenza in 30 Paesi, è uno dei nostri beni più preziosi e stimati. La nostra presenza all'interno della Top 25 del Refinitiv Diversity and Inclusion Index con il primo posto all'interno del gruppo industriale delle utility elettriche nel 2020, dimostra che i principi di pari opportunità e dignità, integrati nelle nostre attività quotidiane in tutto il mondo, sono la chiave per il successo del modello di business sostenibile di Enel. La nostra ricchezza in termini di diversità continua ad attirare sempre maggiore attenzione da parte degli investitori che desiderano integrare la diversità e l'inclusione all'interno delle proprie decisioni di investimento.”

Il Diversity and Inclusion Index stila una classifica delle 100 società quotate che offrono l'ambiente di lavoro con il maggior grado di diversità e inclusione a livello mondiale, sulla base di 24 parametri ripartiti in quattro categorie principali: diversità, inclusione, sviluppo delle persone e controversie. L'indice viene quindi calcolato ponderando ciascun parametro sulla base dell'importanza della società sul mercato e su un confronto di ogni azienda con altre aziende comparabili.

L'inserimento di Enel in questa classifica, spiega la stessa multinazionale dell'energia, è il frutto di iniziative tese a promuovere la presenza delle donne nel Consiglio di Amministrazione e nelle posizioni direttive, nonché a promuovere l'integrazione delle persone con disabilità, migliorare le competenze del personale e creare benefici sociali e soluzioni che garantiscano l'equilibrio tra vita professionale e vita privata per tutto lo staff.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.