Martedì 1 Dicembre 2020, ore 03.09
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Lavoro, Baretta: riforma ammortizzatori prima che scada blocco dei licenziamenti

Notizie positive dai bond: le emissioni di titoli di Stato stanno andando meglio del previsto

Economia ·
(Teleborsa) - Il ritorno alla normalità non deve tradursi soltanto in una marea di licenziamenti. A lanciare l'allarme su quello che potrebbe accadere il 31 marzo, giorno in cui scade il blocco dei licenziamenti, è il sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta. "Noi già in queste ore noi stiamo spingendo per attivare un tavolo con i sindacati e le imprese per le politiche attive del lavoro, perchè quando il 31 marzo finirà il blocco dei licenziamenti e ritorniamo in una condizione che non sarà ancora ottimale, dal punto di vista economico, anzi sarà piena di problemi, noi dovremo avere qualche risposta in termini di riforma degli ammortizzatori sociali e delle politiche attive del lavoro", ha affermato al 31esimo workshop annuale, che si svolge online, della Fondazione The European House-Ambrosetti.



Notizie positive arrivano però dalle emissioni di bond, ha sottolineato Baretta: "Noi siamo in una particolare situazione, che è quella nella quale le emissioni di titoli di Stato stanno andando molto bene, anche oltre tutte le aspettative", aggiungendo che questo determina un elemento sia positivo, da un lato, sia anche problematico , perché c’è il rischio che ci porti "a non utilizzare appieno tutte le potenzialità" del Recovery Fund che invece offre ai Paesi di contrarre debito "a termini convenienti, assolutamente da utilizzare, ma tutti - ha concluso - devono sapere che è debito".

Il rischio da scongiure, in merito al risparmio degli italiani, è che le risorse restino inutilizzate. "L'abbattimento dei consumi" dovuto alla crisi pandemica "sta producendo un risparmio sopra la media degli italiani, che sono già propensi al risparmio", ha rilevato il sottosegretario all'Economia, secondo cui si tratta di "una potenzialità, perché disponiamo di risorse accresciute, ma il rischio è che restino immobilizzate".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.