Facebook Pixel
Martedì 28 Settembre 2021, ore 09.20
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Partite IVA verso nuova proroga scadenze

Economia ·
(Teleborsa) - Si profila una nuova proroga delle scadenze fiscali per 4,3 milioni di partite IVA, che potrebbero slittare ancora rispetto alla scadenza più lunga del 20 luglio. Il primo slittamento dal 30 giugno al 20 luglio, disposto dal Dpcm di fine giugno, potrebbe essere seguito da un emendamento al Sostegni Bis, a firma Lega, che sposterebbe ancora la scadenza sino al 30 settembre. Una posta che vale ben 8 miliardi di euro in termini di entrate.



Coinvolte le partite IVA soggette ad ISE e quelle dei settori regolamentati, alle prese con il versamento delle imposte dirette (Irpef/Ires) e dell’Irap.

Il nuovo calendario fiscale, dunque, appare ben più generoso di quanto atteso e fuga anche i dubbi emersi sulla possibilità di pagare entro il 20 agosto con la consueta maggiorazione dello 0,4%. Già nel 2019 il decreto Crescita aveva consentito, in caso di proroga del versamento al 30 settembre, la possibilità di versare la maggiorazione dello 0,40% fino al 30 ottobre. Una ipotesi che, fra il 30 ottobre che cade di sabato e la festività, porterebbe ad un maxi slittamento sino al 2 novembre.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.