Facebook Pixel
Domenica 26 Settembre 2021, ore 14.56
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Mediaset torna in utile nel 1° semestre e supera livelli pre-pandemia

Finanza, Telecomunicazioni ·
(Teleborsa) - Il CdA di Mediaset ha approvato la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2021. I ricavi netti consolidati hanno raggiunto i 1.387,2 milioni di euro nel periodo, in aumento del 18,9% rispetto ai 1.166,4 milioni dei primi sei mesi 2020. A spingere il fatturato - sia in Italia che Spagna - è stato l'andamento positivo dei ricavi pubblicitari televisivi lordi. In Spagna si sono attestati a 406,1 milioni di euro (rispetto ai 325,1 milioni dello scorso primo semestre) e in Italia sono stati pari a 979,9 milioni di euro (+31,7%).

Il risultato netto di gruppo è stato positivo per 226,7 milioni di euro, dato migliore rispetto alla perdita di -18,9 milioni dello stesso periodo dell'esercizio precedente e ai 102,7 milioni di euro del primo semestre 2019. Il dato 2021 - sottolinea Mediaset - comprende due elementi straordinari: la plusvalenza generata nel secondo trimestre 2021 dalla partecipata al 40% EI Towers (attraverso la cessione di Towertel) e i dividendi frutto della partecipazione in ProsiebenSat.1. Anche escludendo queste due componenti, il risultato netto 2021 è superiore a quello 2019.



L'indebitamento finanziario netto consolidato al 30 giugno è calato a 731,7 milioni di euro, rispetto al dato di inizio periodo (1.064,4 milioni di euro). Escludendo le passività rilevate a partire dal 2019 ai sensi dell'IFRS 16 e gli investimenti oggetto della partecipazione in ProsiebenSat.1, l'indebitamento finanziario netto consolidato è pari a 222 milioni di euro, rispetto ai 473,6 milioni del 31 dicembre 2020. La generazione di cassa caratteristica (free cash flow) è cresciuta a 274,7 milioni di euro, rispetto ai 212,1 milioni dei primi sei mesi 2020.

Sulla base della visibilità attuale, Mediaset prevede un andamento positivo della raccolta pubblicitaria su TV, radio e digital in Italia per i prossimi mesi, con un dato progressivo dei primi nove mesi superiore a quello del 2020 e del 2019. L'aspettativa è che anche nei prossimi mesi la ripresa economica in atto dovrebbe sostenere l'andamento del mercato pubblicitario e in particolare quello del segmento televisivo.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.