Facebook Pixel
Milano 12:11
34.365,64 -0,30%
Nasdaq 23-mag
18.623,39 0,00%
Dow Jones 23-mag
39.065,26 -1,53%
Londra 12:11
8.310,45 -0,35%
Francoforte 12:11
18.622,34 -0,37%

Gentili Mosconi: Equita taglia target price, TP ICAP Midcap conferma

Finanza, Consensus
Gentili Mosconi: Equita taglia target price, TP ICAP Midcap conferma
(Teleborsa) - Equita ha abbassato a 4,80 euro per azione (dai precedenti 5 euro) il target price su Gentili Mosconi, gruppo quotato su Euronext Growth Milan e attivo nel mercato della moda di lusso offrendo servizi di design, trasformazione, stampa e personalizzazione di tessuti, confermando la raccomandazione sul titolo a "Buy". Il broker scrive che i risultati del 2H23 riflettono il deterioramento della domanda del lusso e la riduzione delle scorte da parte dei marchi, ma Gentili Mosconi ha registrato un margine lordo record e una forte generazione di cassa. Inizio d'anno ancora negativo ma azienda fiduciosa nella ripresa a partire dalla seconda metà dell'anno.

Gli analisti hanno adeguato le stime per il 2024 per riflettere i numeri del 2023 e l'acquisizione di Tintoria Comacina. Hanno aumentato le vendite del 2% ma abbassato l'Adj. EBITDA del 4%, riflettendo la base di partenza inferiore al 2023 (margine organico piatto su base annua confermato) con impatto zero da parte di TC nel primo anno di consolidamento. La variazione si riflette proporzionalmente sull'utile netto (ridotto del 4%).

Secondo Equita, Gentili Mosconi è scambiata a "valutazioni interessanti per una società con fondamentali solidi, fattori specifici che possono mitigare il difficile contesto di mercato (re-shoring della produzione, cross-selling tra clienti in tutti i segmenti) e opportunità di M&A (che l'azienda continua a esplorare in modo proattivo)".

TP ICAP Midcap ha invece confermato il target price a 4,2 euro per azione e il giudizio a "Buy". Il broker sottolinea che il gruppo adotta un approccio cauto verso il 2024, dato che i clienti continuano ad adottare un atteggiamento stop-and-go in un ambiente che offre poca visibilità. Pertanto, ritiene che, sebbene il reshoring dovrebbe favorire gli artigiani italiani, è improbabile che il mercato si normalizzi fino al secondo semestre e nel 2025. In questo contesto, prevede una crescita dei ricavi del 3% per l'anno fiscale 2024, compreso un calo nel primo semestre, prevedendo in modo conservativo un margine EBITDA rettificato del 16,8%.

"Dopo l'acquisizione di Tintoria Comacina avvenuta la scorsa settimana, Gentili Mosconi continua a ricercare obiettivi di crescita esterna in particolare nel settore della tessitura e della tintoria, al fine di internalizzare maggiore know-how e generare significative sinergie operative e di costo internalizzando competenze essenziali e fasi cruciali del processo produttivo", si legge nella ricerca.
Condividi
```