Facebook Pixel
Milano 16:50
34.842,74 -1,57%
Nasdaq 16:50
18.675,38 +0,70%
Dow Jones 16:50
40.046,51 +0,11%
Londra 16:50
8.428,41 +0,10%
Francoforte 16:50
18.766,03 +0,33%

J&J batte le stime sugli utili nel primo trimestre. Vendite ex-Covid +7,7%

Finanza, Salute e benessere
J&J batte le stime sugli utili nel primo trimestre. Vendite ex-Covid +7,7%
(Teleborsa) - Johnson & Johnson, colosso statunitense della farmaceutica, ha chiuso il primo trimestre 2024 con una crescita delle vendite del 2,3% a 21,4 miliardi di dollari, con una crescita operativa del 3,9% e una crescita operativa rettificata del 4,0%. La crescita operativa rettificata escludendo il vaccino COVID-19 è stata del 7,7%.

L'utile netto è stato di 5,35 miliardi di dollari, contro la perdita di 491 milioni di dollari di un anno fa. L'utile per azione (EPS) è aumentato a 2,20 dollari e l'EPS rettificato è aumentato a 2,71 dollari, o al 12,4% (rispetto alle stime degli analisti di 2,64 dollari, secondo i dati LSEG).

"La solida performance del primo trimestre di Johnson & Johnson riflette la nostra maggiore attenzione e i progressi nel nostro portafoglio e nella nostra pipeline - ha affermato il CEO Joaquin Duato - Il nostro impatto sull'intero spettro dell'assistenza sanitaria è unico nel nostro settore e i traguardi raggiunti in questo trimestre rafforzano la nostra posizione di centro di innovazione".

J&J prevede ora un utile operativo rettificato per azione compreso tra 10,60 e 10,75 dollari per il 2024, rispetto alla precedente previsione di 10,55-10,75 dollari. La previsione centrale per l'EPS rettificato è invariata (10,57-10,72 dollari vs 10,55-10,75 dollari).
Condividi
```