Facebook Pixel
Milano 17:30
34.819,74 -1,64%
Nasdaq 17:31
18.665,79 +0,64%
Dow Jones 17:31
40.062,95 +0,15%
Londra 17:30
8.426,12 +0,07%
Francoforte 17:30
18.767,06 +0,33%

Lagarde (BCE): l'Europa deve eliminare le principali strozzature all'innovazione

Finanza
Lagarde (BCE): l'Europa deve eliminare le principali strozzature all'innovazione
(Teleborsa) - "L'economia globale si trova a un punto di svolta, in cui le vecchie realtà vengono sostituite da nuove incertezze. Ma nonostante tutto questo cambiamento, alcune cose rimangono decisamente le stesse. È generando nuove idee e creando le condizioni in cui possano diffondersi e prosperare nella nostra economia che possiamo guidare la crescita futura". Lo ha affermato Christine Lagarde, presidente della Banca centrale europea (BCE), in un discorso alla Yale University negli USA.

"Per creare queste condizioni, l'Europa deve eliminare i principali colli di bottiglia nella traduzione (di nuove idee in progetti commerciabili, ndr), nella diffusione e nell'ambizione", ha sottolineato.

Secondo Lagarde, l'Unione europea non può più permettersi di essere "un club di economie indipendenti", in quanto "questa prospettiva è obsoleta in un mondo che si sta frammentando in blocchi geopolitici incentrati sulle maggiori economie. E sappiamo che dobbiamo iniziare a vederci come un'unica, grande economia con interessi prevalentemente condivisi".

"Agendo come Unione per aumentare la crescita della nostra produttività e mettendo in comune le nostre risorse in settori in cui abbiamo una stretta convergenza di priorità - come la difesa e la transizione verde - possiamo sia ottenere i risultati desiderati sia essere efficienti nella nostra spesa in modo che non dobbiamo fare sacrifici altrove", ha aggiunto.

"Quindi oggi ho fiducia che l'ambizione dei nostri politici e la volontà dei nostri cittadini siano allineate e che romperemo gli ostacoli che ci impediscono di raggiungere il nostro potenziale", ha detto Lagarde.

Nel suo discorso, la numero uno della BCE ha toccato anche la conformazione del settore finanziario europeo, dicendo che "abbiamo un ampio settore finanziario, sostenuto da elevati tassi di risparmio delle famiglie europee. Ma l'intermediazione avviene principalmente attraverso i prestiti bancari piuttosto che attraverso i mercati dei capitali, che emettono obbligazioni e azioni".

"Le aziende innovative hanno bisogno di accedere ad un ampio capitale di rischio, il che richiede un ampio settore di venture capital che possa sostenerle fino alla quotazione in borsa - ha spiegato - Ma la disponibilità di capitale di rischio è circa dieci volte inferiore in Europa che negli Stati Uniti. [...] L'impresa media sostenuta da capitale di rischio nell'UE riceve circa cinque volte meno sostegno rispetto alle sue omologhe statunitensi nel corso del suo ciclo di vita".
Condividi
```