Facebook Pixel
Milano 12-lug
34.581 +0,76%
Nasdaq 12-lug
20.331 +0,59%
Dow Jones 12-lug
40.001 +0,62%
Londra 12-lug
8.253 +0,36%
Francoforte 12-lug
18.748 +1,15%

Borse europee aprono caute in attesa dati inflazione e Fed

Commento, Finanza, Spread
Borse europee aprono caute in attesa dati inflazione e Fed
(Teleborsa) - Esordio prudente per le principali borse europee e per Piazza Affari, che si collocano poco sopra i livelli della vigilia, mentre appare tentennante Parigi, sulle incertezze relative alla situazione politica post-elettorale.

La cautela prevale anche in vista dei dati sull'inflazione USA, in uscita nei prossimi giorni, e della testimonianza del Presidente della Fed Powell al Congresso: la seconda giornata potrebbe chiarire meglio le prossime mosse della banca centrale dopo che il Presidente ieri non si è sbottonato molto al riguardo ed ha parlato perlopiù di una crescita che rallenta.

L'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,082. Lieve aumento per l'oro, che mostra un rialzo dello 0,34%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) in calo (-0,48%) si attesta su 81,02 dollari per barile.

Lieve miglioramento dello spread, che scende fino a +137 punti base, con un calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 3,90%.

Tra le principali Borse europee poco mossa Francoforte, che mostra un +0,12%, piccoli passi in avanti per Londra, che segna un incremento marginale dello 0,23%, dimessa Parigi, che riporta un moderato -0,14%.

Nessuna variazione significativa per il listino milanese, con il FTSE MIB che si attesta sui valori della vigilia a 33.924 punti; sulla stessa linea, si muove intorno alla parità il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata a 36.151 punti. Sui livelli della vigilia il FTSE Italia Mid Cap (+0,17%); guadagni frazionali per il FTSE Italia Star (+0,28%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, andamento positivo per Prysmian, che avanza di un discreto +2,43%, galvanizzata ancora dai giudizi positivi degli analisti dopo l’acquisizione di Encore.

Ben comprata Saipem, che segna un forte rialzo dell'1,88%.

TIM avanza dell'1,68%dopo esser stata premiata da S&P con un miglioramento del rating.

Giornata moderatamente positiva per Interpump, che sale di un frazionale +1,17%.

Fra i più forti ribassi si segnala Banco BPM, che continua la seduta con -1,23%.

Debole Iveco, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Incerta Banca Popolare di Sondrio, che mostra un piccolo decremento dello 0,86%.

Discesa modesta per Campari, che cede un piccolo -0,68%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Acea (+2,80%), Philogen (+1,97%), Ariston Holding (+1,91%) e Cembre (+1,42%).

La peggiore fra le Mid-Cap è Piaggio, che cede il 2,88%.

Fincantieri scende dell'1,56%.

Pensosa Maire Tecnimont, con un calo frazionale dell'1,44%.

Tentenna Intercos, con un modesto ribasso dello 0,77%.

Condividi
```