Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Venerdì 22 Novembre 2019, ore 12.47
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Eccola, la Tonnara fiscale

Bisogna punire la base della Lega: professionisti, commercianti e piccole imprese

Guido Salerno Aletta
Guido Salerno Aletta
Editorialista dell'Agenzia Teleborsa

E vai con l'odio sociale!

Bisogna fomentarlo, in ogni modo.

Altro che vessazioni bancarie, assicurazioni costosissime e multinazionali che non pagano le imposte!

Altro che tariffe autostradali inusitate, commissioni da un euro e mezzo su ogni bonifico e su ogni prelievo al bancomat!

Altro che bollette della luce e del gas che lievitano in continuazione per gli oneri di sistema!

E no! Il nemico è un altro, e ce lo hai davanti ad ogni istante: è il tuo negoziante di fiducia, il parrucchiere di tua moglie, l'amico di sempre che fa l'avvocato, il commercialista al quale sei costretto a rivolgerti per ogni grana.

E poi, chi più ne ha più ne aggiunge: il gommista, il dentista, l'artigiano che ti sistema la serranda e l'elettricista.

E non parliamo dei poveri edicolanti, che stanno dalla mattina alla sera chiusi in pochi metri quadri, a contare copie e resi, a vendere bustine di figurine per tirare a campare.

Vanno messi tutti sotto controllo, questi pericolosi evasori.

Questi sono i nostri nemici!

Ed ora bisogna metterli in una tonnara fiscale, per fiocinarli ad uno ad uno.

La lotta all'evasione è partita, per dividere il popolo: le famiglie sono senza soldi ma la colpa è dei commercianti, il solito gioco al massacro che mette tutti contro tutti.

E' una manovra perfida, studiata nei minimi dettagli, ideata per punire la base di riferimento della Lega, smontando le normative fiscali che per un anno avevano dato finalmente respiro al Popolo delle partite Iva.

Va dissanguato in ogni modo, questo popolo che lavora: una lezione per coloro hanno avuto l'impudenza di credere che ci si potesse liberare dalla vessazione tributaria.

Tutto è congegnato per rendere l'attività professionale un inferno: un labirinto in cui ad ogni angolo c'è una incombenza, un obbligo, un controllo.

Tutto deve essere ossessivo, micidiale: nessuno si può salvare.

Bisogna educarla, questa Italia di rimbambiti!

Bisogna tutelare l'ambiente? Ci pensiamo noi, con la Plastic Tax!

Bisogna evitare l'obesità infantile? Eccoci pronti, con la Sugar Tax sulle bevande addizionate di zucchero.

Nessuno è così ingenuo da non capire che è stato fatto tutto per scaricare un bel po' di aumenti fiscali sulle famiglie: si riducono le detrazioni, si aumenta l'imposta di bollo sulle compravendite delle case, si introducono la Plastic Tax e la Sugar Tax: chi volete che le paghi, se non il consumatore?

Bisogna punire la base della Lega: professionisti, commercianti e piccole imprese.

Eccola, la Tonnara fiscale.

(Foto: © lucadp / 123RF)
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.