Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Mercoledì 25 Aprile 2018, ore 06.54
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Brillano i mercati europei

Clima meno teso sulla questione siriana

Finanza, Commento ·
(Teleborsa) - Finale in forte rialzo per le principali borse europee, dove Piazza Affari è tra le migliori performance, aiutata dalle banche e dal settore automotive, mentre si fa più disteso il clima sulla questione siriana. Complice la decisione del presidente degli Stati uniti d'America, Donald Trump di bloccare le nuove sanzioni contro Mosca promesse per il suo sostegno al regime siriano.

L'Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,42%. L'Oro è sostanzialmente stabile su 1.343,4 dollari l'oncia. Nessuna variazione significativa per il mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che si attesta sui valori della vigilia a 66,12 dollari per barile.

Scende lo spread, attestandosi a 124 punti base, con un calo di 3 punti base, mentre il BTP decennale riporta un rendimento dell'1,75%.

Tra le principali Borse europee ottima performance per Francoforte, che registra un progresso dell'1,57%. Denaro più contenuto per Londra, +0,39% mentre Parigi, porta a casa un ampio vantaggio dello 0,76%. Giornata di guadagni per la Borsa di Milano, con il FTSE MIB, che mostra una plusvalenza dell'1,37%.

Nella Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,88 miliardi di euro, in calo di 565,4 milioni di euro, rispetto ai 2,44 miliardi della vigilia; i volumi si sono attestati a 0,64 miliardi di azioni, rispetto ai 0,9 miliardi precedenti.

Tra i 226 titoli scambiati, i titoli positivi sono stati 142, mentre 70 hanno terminato in calo. Sostanzialmente stabili le restanti 14 azioni.

Si distinguono a Piazza Affari i settori Automotive (+2,51%), Servizi per la finanza (+1,96%) e Banche (+1,67%). Il settore Telecomunicazioni, con il suo -1,59%, si attesta come peggiore del mercato.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Fiat Chrysler (+3,70%), CNH Industrial (+2,96%), Banco BPM (+2,91%) e Exor (+2,70%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Telecom Italia, che ha terminato le contrattazioni a -1,60%.

Spicca la prestazione negativa di Pirelli & C, che scende dell'1,10%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Banca Popolare di Sondrio (+7,92%), Anima Holding (+3,24%), FILA (+3,07%) e Sias (+2,70%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Biesse, che ha archiviato la seduta a -2,36%.

In caduta libera Cerved Information Solutions, che affonda del 2,27%.

Banca Farmafactoring scende dell'1,85%.

Calo deciso per El.En, che segna un -1,82%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.