Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 17 Novembre 2018, ore 05.37
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

UE boccia gasdotto North Stream 2: "Non in linea con obiettivi politica energetica"

Economia, Energia ·
(Teleborsa) - "La Commissione UE ritiene che il North Stream 2 non contribuisca agli obiettivi della politica energetica dell'UE in materia di sicurezza energetica o di diversificazione delle forniture e per questo motivo non ne sostiene la costruzione".

Con queste parole il Commissario europeo per il clima e l'energia, Arias Cañete, boccia a nome della Commissione europea il progetto North Stream 2, che di fatto punta a raddoppiare la quantità di gas che già oggi dalla Russia arriva in Germania attraverso il Mar Baltico.

Cañete ricorda come "la Commissione UE è impegnata a perseguire gli obiettivi della strategia dell'Unione in materia di sicurezza dell'approvvigionamento, sostenibilità e competitività. In particolare, promuove la diversificazione dell'approvvigionamento energetico e dei mercati del gas competitivi in tutta l'UE e sostiene attivamente progetti infrastrutturali di interesse comune (PCI) che migliorano l'interconnessione tra gli Stati membri".

In questa lista, adottata nel novembre 2017, sono stati individuati 54 progetti - tra cui ad esempio il gasdotto baltico che fornirà gas dalla Norvegia attraverso la Danimarca alla Polonia - che beneficiano di procedure di semplificate di autorizzazione, di incentivi normativi e, a determinate condizioni, del sostegno finanziario dell'UE.

Per quanto riguarda il progetto North Stream 2, "la Commissione UE non può vietare la costruzione di progetti infrastrutturali individuali conformi alla legislazione dell'Unione, ma insiste sul fatto che North Stream 2, se costruito, debba essere gestito conformemente alla normativa dell'Unione in materia di energia. A tal fine - ha detto ancora Cañete - la Commissione ha emesso una raccomandazione al Consiglio per autorizzare la negoziazione di un accordo tra l'Unione europea e la Federazione russa sul quadro normativo per il funzionamento del gasdotto North Stream 2".

(Foto: Lukasz Kobus - © Unione Europea)
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.